Nibirumail Cookie banner

Benvenuti sul sito dell'Unione Sindacale Italiana!

Solidarietà ai licenziamenti a Livorno

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Luglio 2018 06:54 Scritto da Sandro Mercoledì 04 Luglio 2018 06:48

Comunicato di sostegno e solidarietà

da Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 3 luglio 2018

 

Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza, ai 5 lavoratori licenziati a Livorno e aderenti alla struttura dell'Unicobas al porto di Livorno, dando anche l'adesione alla manifestazione che si terrà, in concomitanza con sciopero, il 6 luglio prossimo.

Dal resoconto dei fatti e dalla dinamica, pervenutoci si comprende come fare il proprio dovere, segnalando le disfunzioni e le procedure anomale, porta a penalizzazioni, a repressione e addirittura, al licenziamento.

La tenacia di chi si oppone e costruisce alternativa sindacale, autorganizzazione e opposizione sui posti di lavoro come nei territori dove sono insediati i siti produttivi, è un anticorpo che in tante altre occasioni, ha permesso di respingere queste modalità di condotta padronale e riportare al lavoro coloro che sono stati licenziati, assieme alla solidarietà di coloro che, pur attivi in altre città e in altre strutture sindacali, non dimenticano che l'UNIONE FA LA FORZA e la SOLIDARIETA' CONTRIBUISCE AL RITORNO A CONDIZIONI MIGLIORI, FINO AD OTTENERE I RAPPORTI DI FORZA NECESSARI A CAMBIARE LO STATO DI COSE PRESENTI.

ORA E SEMPRE RESISTENZA,

LOTTIAMO PER RESPINGERE OGNI LICENZIAMENTI

NO A SOTTOMISSIONE SUI POSTI DI LAVORO

Segreteria Unione Sindacale Italiana

fondata nel 1912

 

 

Una vera e propria vergogna..

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Luglio 2018 10:18 Scritto da Sandro Martedì 03 Luglio 2018 10:10

Unione Sindacale Italiana C.T. & S.

Comunicato stampa

°°°°°°°

Una vera e propria vergogna...

Il rifiuto delle commissioni di darci le audizioni per ascoltarci sulla grave situazione della multiservizi e delle sue migliaia di lavoratori...

Peggiorata dal rifiuto della Giunta di incontrare il sindacato e di un confronto in merito alla gestione delle mense e del global service a circa due mesi dalla riapertura dell'anno scolastico e di quello socio educativo per garantire pulizie e servizi di qualità di scuole e nidi...

 

  • Sicuramente a causa delle denunce presentate in procura e dei vari ricorsi sulle riduzione dei parametri orari del personale che ripartiranno nel mese di settembre...

 

Mercoledi presso la casa del popolo di via delle acacie 88 a centocelle raccolta di documenti delle varie controversie con la Roma Multiservizi (a partire dalle ferie) per esposto al nuovo dirigente nominato su richiesta del sindacato Usi per controllare il rispetto da parte della Roma Multiservizi dei CCNL e dei contratti individuali oltre che di tutta la normativa anche su salute e sicurezza...

 

  1. Sabato 7 a partire dalle 19 riunione per decidere la prossima iniziativa in campidoglio e a seguire cena sociale e musica...

 

L'usi valuterà in settimana possibili esposti all'Anac alla Procura e alla Corte dei conti sulla situazione multiservizi e sulle responsabilità della Giunta Raggi e dello stesso consiglio comunale.

2. Per Usi unica soluzione è da sempre l'internazionalizzazione ciòe la trasformazione in house dell'azienda che non è impedita da nessuna normativa se non dal gruppo Lanzalone che dalla sua venuta a Roma con l'opposizione dell'USI ha cercato di imporre una illegittima gara a doppio oggetto, annullata dal Tar, anche per i motivi che il sindacato aveva opposto da subito..

Segreteria romana Usi

comunicazioni

email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Fax 06 77201444...

Roma 3 luglio 2018.

 

   

Giornata Mondiale del Rifugiato

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Giugno 2018 08:23 Scritto da Sandro Giovedì 21 Giugno 2018 08:15

Confederazione Usi nazionale

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato

 

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato, con iniziative istituzionali e delle associazioni di sostegno, che hanno la solidarietà internazionale (nel nostro caso anche internazionalista, data l'antica origine del sindacato Usi, fondato nel 1912 e che ha il suo riferimento nella I Internazionale di lavoratori e lavoratrici) come principio e pratica quotidiana.

  • Mai come in questa fase, questa giornata assume la sua importanza, al di là delle celebrazioni rituali, per le condizioni di costante fuga da Paesi e luoghi dove libertà civili, diritti umani e libertà politiche, religiose e anche sindacali, condizioni di vita sono messe seriamente a rischio o negate, con masse crescenti di persone che cercano protezione internazionale e umanitaria, negli Stati che si reputano "civili e democratici".

Convenzioni internazionali sono state sottoscritte e sono in perenne discussione e modifica, man mano che la situazione diventa  più grave, anche per effetto di atteggiamenti, dichiarazioni e intenti, da parte di esponenti politici  a livello europeo e mondiale, che, in alcuni casi, dovrebbero ricordarsi dei giuramenti fatti alle rispettive Costituzioni e regole principali di diritto, che respingono il razzismo, l'intolleranza e le discriminazioni di qualsiasi natura, anche come indicazione operativa di protezione internazionale, umanitaria e di rispetto per le persone, i loro diritti e le libertà universali.

Il nostro impegno prosegue nelle mille forme di intervento che un sindacato rigorosamente autorganizzato, autogestito, autofinanziato, indipendente e solidale, dalle antiche e salde radici di solidarietà sociale e di autodifesa collettiva fa ogni giorno, pur con tutti i limiti e le difficoltà che questa azione e pratica continua comporta, senza avere alcuna pretesa di arroganza o di presupponenza, ma nell'ambito di percorsi che siano collettivi, ampi e che diano vita a forme di collegamento e coordinamento con quanti hanno in comune i nostri sani principi, le buone pratiche e la solidarietà internazionale.

  • OGGI E' LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO, ma ogni giorno questa giornata dovrebbe avere un senso e una sua concretezza, nel rispetto dei principi del vivere tra persone civili e in comunità organizzate non chiuse e ottuse.

Chissà se questi principi, codificati anche nella nostra attuale Costituzione Repubblicana in vigore, li hanno detti a personaggi come l'attuale ministro degli Interni Salvini, ricordandogli che ha giurato di essere fedele a quei principi e alle leggi, anche quelle che disciplinano la protezione internazionale e umanjtaria...come li abbiamo ricordati al suo predecessore Minniti, del resto noi non abbiamo "governi amici".

ORA E SEMPRE RESISTENZA, SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE E INTERNAZIONALISTA

Unione Sindacale Italiana USI Confederazione sindacale fondata nel 1912

segreteria nazionale collegiale confederale

Udine/Milano/Roma/Caserta

Italia 20 giugno 2018

sito ufficiale

www.usiait.it

www.unionesindacaleitaliana.eu

   

Pagina 2 di 86