Assunzione di lavoratore non comunitario

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ministero del Lavoro: comunicazioni obbigatorie in caso di assunzione di lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia

Il Ministero del Lavoro, con nota n. 4773 del 28 novembre 2011, rende noto che, a partire dal 15 novembre 2011, tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia non dovranno più compilare il "modello Q", ma assolveranno agli obblighi previsti dall'art.36-bis del regolamento di attuazione del Testo Unico sull'immigrazione inviando il modello "Unificato Lav" nei tempi previsti dalla legge n. 296/06, ovvero entro le ore 24 del giorno antecedente l'assunzione.

Nella Nota vengono altresì specificati i rapporti "speciali", per i quali il legislatore ha previsto periodi diversi per la comunicazione, ai quali si applica tale semplificazione.

Il Dicastero precisa che l'introduzione di questa semplificazione - resa possibile grazie alla collaborazione interistituzionale tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell'Interno e INPS - non fa venir meno l'obbligo di esibire la comunicazione debitamente compilata agli organi di vigilanza e controllo e permetterà anche di avere a disposizione dati utili per il monitoraggio del lavoro dei cittadini non comunitari.

(Autore: L.S.)