Sede Milano

Via Ricciarelli, n° 37.

20148 Milano. (Zona Rebrandt/Aretusa/Osoppo)

Telefono - 02 54 10 70 87.

Tel./Fax  - 02 54 10 70 95.

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Come arrivare:

Filobus: 90; 91. Fermata Piazzale Brescia.

Autobus: 95. Fermata Aretusa/Rembrad.

BUS: 80. Fermata Rembradt/Aretusa.

Tram n° 16: Fermata P.zza Brescia/Ricciarelli

MM 2: Uscita Romolo Filobus 90. 1° fermata dopo p.zzale Brescia.

MM 1: Uscita Gambara (direzione Bisceglie).

MM 5: Uscita Lotto, Autobus 95, fermata Aretusa/Rembrad.


Verifica e controllo buste paga di tutti i CCNL.

Calcolo TFR

CAAF

  • C/O l’Unione Sindacale Italiana di via Ricciarelli n.37.

Il servizio per gli associati USI è cosi disposto:

730.

congiunto.

pensionati.

Il servizio è disponibile per i non associati:

730.

congiunto.

pensionati.

Il servizio è sempre attivo.

Per informazioni chiamare i seguenti numeri:

Tel. 02.87.18.80.48

Tel. 02.87.18.40.49

Tel. 02 54 10 70 95 (operativo tutti i giorni)

Tel. 02.54.10.70.87 (operativo tutti i giorni)

Cel. 328.601.92.50 (operativo tutti i giorni)

Oppure potete scrivere a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Ricorso USI/Dussmann. Riduzione orario rifiutato da USI - C.T. & S.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Mittente:

Tribunale Ordinario - Milano

R.G.: 19/2016/LAV

Oggetto: RINVIO D'UFFICIO

Data Ricezione: 28 settembre 2016 11:47:19

Messaggio:

Comunicazione di cancelleria Sez/Coll.: LA

Tipo procedimento: Diritto del Lavoro Numero di Ruolo generale:

19/2016 Giudice:

CASELLA GIOVANNI Ricorr.  principale:

..........................................   MARISSA

Resist. principale: DUSSMANN SERVICE S.R.L.

Oggetto:   RINVIO D'UFFICIO

Descrizione:  UDIENZA RINVIATA DI UFFICIO AL 18/01/2017 12:00

Note:

Notificato alla PEC / in cancelleria il 28/09/2016 11:36

Registrato da RAIMONDO FLAVIA

 

 

Risposta di Pulitori & Affini. Restituzione del nostro orario

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Spett.le
USI - C.T.&.S.
Segreteria Commerciale Turismo & Servizi. Comunicazione

a mezzo pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Comunicazione a mezzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

C.a. Signor Sandro Bruzzese
E p.c.
Prefettura di Milano
A mezzo pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. c.a.

Dott. Alessandro Marangoni

Commissione di Garanzia dell'attuazione della Legge sullo Sciopero nei servizi pubblici essenziali
A mezzo pec : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Università Bicocca Milano
Ateneo.bicocca @pec.unimib.it

Brescia, 30 settembre 2016 Prot. nr. 139/2016

Oggetto: Procedura di Raffreddamento dei Conflitti - Comunicazione del 27/8/2016

Richiesta Sospensione Incontro per esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione ai sensi dell'art. 2 comma 2, Legge 146/1990 e smi del 03/10/2016 alle ore 17.00. Richiesta incontro sindacale e sospensione procedura di raffreddamento.

Facendo seguito alle comunicazioni sopra indicate ed a seguito dell'interorso colloquio telefonico con il Signor Sandro Bruzzese, a conferma della ns piena disponibilità ad affrontare le tematiche oggetto della missiva ricevuta dall'US! -CT & S in data 27.08.2016, con la presente la Scrivente società si dichiara sino d'ora disponibile a calendarizzare con l'organizzazione sindacale un incontro da tenersi nella seconda o terza settimana di ottobre,

Sempre come anticipato telefonicamente ed in ottemperanza al punto c) del verbale di accordo sottoscritto in data 02.03.2016, con decorrenza dal 01.10.2016 la Scrivente Società procederà al ripristino dei parametri contrattuali del personale di cui all'elenco allegato al suddetto verbale, avendo la riduzione applicata ai contratti di lavoro natura temporanea con termine al 30.09.2016, stante comunque la necessità di proseguire con l'attuale organizzazione del lavoro in linea con le esigenze dell'ente committente.

Riteniamo altresì doveroso precisare che a causa di un precedente impegno sindacale presso altro appalto sempre nell'area di Milano, per i referenti dell'appalto nonché per il direttore del Personale sarebbe stato impossibile presenziare all'incontro del 3.10.2016.

Nell'attesa di stabilire con l'O.S. la data e luogo dell'incontro, chiediamo all'O.S. di sospendere lo stato di agitazione e alla Spett. le Prefettura di Milano di sospendere l'incontro previsto per il 03.10.2016 alle ore 17.00.

Confidando nel favorevole accoglimento della ns richiesta, con l'obbiettivo di proseguire il dialjbgo costruttivo fra la Scrivente e l'organizzazione sindacale, porgiamo distinti saluti.

 


Milano li, 27.08.2016


Ill.mo Prefetto di Milano
Dottor Alessandro Marangoni
C.so Monforte 31
20121 Milano
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spett.le
Comm. Garanzia legge dell’attuazione
legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Spettabile
Pulitori & Affini S.P.A
Via Grandi, n° 2
25125 Brescia
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettabile
Università degli Studi Milano-Bicocca
Piazza dell’Ateneo Nuovo 1
20126 Milano
Ateneo.bicocca@pec.unimib,it



Oggetto: procedura di raffreddamento dei conflitti.

La scrivente segreterie provinciali di Milano e le rispettive RSA dell’USI – C.T. & S. c/o l’appalto dei servizi di pulizia e sanificazione dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, in nome dei lavoratori e dipendenti della Pulitori & Affini S.P.A, chiede l’attivazione della procedura di raffreddamento prevista dall’art. 2, comma 2° della L. 146/90, così come modificato dalla L. 83/2000, relativamente ai servizi di pulizia e sanificazione, c/o l’appalto in indirizzo.

 

Motivi della controversia

Il 2 marzo 2016 tra la Società Pulitori e Affini S.p.A. e il Sindacato, a seguito delle difficoltà denunciate dalla società, è stato raggiunto un accordo sindacale, sottoscritto dai lavoratori, per una riduzione temporanea dell’orario di lavoro.

L’accordo sottoscritto al punto “C” ha una precisa scadenza per la rimodifica della temporanea attuazione della riduzione dell’orario. “Entro il 31 agosto 2016.“

Prima del 31 agosto 2016, il sindacato e le RSA si sono attivati per definire una data utile per la riesamina dell’accordo e la reintroduzione del precedente orario di lavoro.

Restituzione del nostro orario


La richiesta di reintroduzione del precedente orario di lavoro è dettata da una verità incontrovertibile e cioè che i lavoratori, pur avendo sottoscritto con l’accordo del 2 marzo 2016   un orario ridotto, in realtà effettuano l’orario di lavoro come in precedenza e le ore da ripristinare sono  retribuite come ore supplementari.

Quindi i lavoratori pretendono, così come concordato, le ore individuali che avevano prima della firma dell’accordo e la sottoscrizione del contratto individuale.

Contestiamo



Alla base della procedura di raffreddamento:


•    Il rispetto degli impegni sottoscritto in sede sindacale;
•    L’applicazione dell’orario individuale del singolo lavoratore;
•    Il versamento delle quote sindacali trattenute e non versate al sindacato;
•    In allegato l’accordo siglato tra le parti.

La scrivente O.S. si impegna a comunicare a tutti i soggetti in indirizzo le modalità dell’astensione al lavoro al termine della procedura non si dovesse trovare una giusta ricomposizione alla richiesta dei lavoratori e sindacato.

Cogliamo l’occasione per inviare  
Distinti saluti

Le RSA     USI – C.T. & S.                            p. il sindacato


(Settato Maria Teresa)                                USI – C.T. & S.
(Amador Alcantara)                                     Bruzzese Sandro

 

MANCATE ASSUNZIONI c/o Trussardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Milano 01.09.2016

Spett.

G Action Group Soc.cons.r.l.

Viale Francesco Restelli, 5

20124 Milano

e p. c.

Spett.

E.B.ESSE s.r.l.

Via Noto, 6

20141 Milano

Spett.

Trussardi S.p.A.

Piazza della Scala. 5

20121 Milnao

Spett.

Direzione Territoriale del Lavoro

Via Mauro Macchi, 9

20124 Milano

MANCATA ASSUNZIONE C/O APPALTO TRUSSARDI IN MILANO – PIAZZA DELLA SCALA N. 5

Riscontriamo la Vostra volontà espressa nella giornata del 30.08.2016 di non procedere all’assunzione del lavoratore nostro associato il sig., .................................. in relazione alla cessazione dell’appalto in oggetto, disattendendo le previsioni degli artt. 25 e segg. CCNL Istituti di Vigilanza – Servizi Fiduciari.

Con la presente pertanto Vi comunichiamo la disponibilità del lavoratore .............................., Via ....................n. 1 – 20100 Milano, che qui sottoscrive per conferma e ratifica, a svolgere la prestazione lavorativa ai sensi dell’art. 27 CCNL Istituti di Vigilanza – Servizi Fiduciari.

Il lavoratore resta a disposizione della Vostra Società per la formalizzazione della sua assunzione presso l’appalto con la Committente Trussardi, Milano - Piazza della Scala n. 5.

In mancanza di un riscontro positivo la lavoratrice si attiverà a sua tutela nelle competenti Sedi giudiziarie.

Distinti saluti

....................................................................

U.S.I. – C.T. & S.

Per la Segreteria

(Bruzzese Sandro)

   

Pagina 6 di 41