Nibirumail Cookie banner

Sede Roma

00146 Roma.

Largo G. Veratti, 25.

Tel 06 70 45 19 81

Fax 06 77 20 14 44

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.unionesindacaleitaliana.blogspot.com

www.usistoriaememoria.blogspot.com

Il Cineforum “La Settima Arte” .

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il Cineforum “La Settima Arte”

con la collaborazione della Camera del Lavoro autorganizzata,

della sezione USICONS Mun. XI, dell'Associazione Culturale Piccole Ombre

presenta

IN OCCASIONE DELL'ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI TONINO

(operatore socio-culturale, per molti anni attivo nella zona)

 

DOMENICA 25 MARZO 2018 ORE 18.00

presso la biblioteca autogestita popolare Tonino Mannello

e della Camera del Lavoro Autorganizzata Roma Sud Ovest

INIZIATIVA CULTURALE in Piazza  Gaetano Mosca 50


su: LOTTE SOCIALI  nel quartiere Trullo/Montecucco,

con proiezione documentari sulla figura di Caterina Cicetti e su lotte per la casa nel territorio, con brevi interventi dei promotori

 

 

Ingresso libero e gratuito. Per contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

  • Lo sportello info lavoro e diritti di Piazza Mosca 50  è  aperto ogni giovedì dalle 18.30 alle 20 (email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), per consulenze, informazioni GRATUITE e per costruzione controversie di lavoro individuali e collettive

 

 

MEMORIA CORTA?

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

MEMORIA CORTA? DISTRAZIONE?...MISTERO…
(METTETEVI SEDUTI...)


Care/i colleghe/i, prima di scrivere questo comunicato, sono stata costretta ad inviare una richiesta ufficiale in azienda del verbale del tavolo tecnico tenutosi il 20/2/2018.

“Sono stata costretta”, perché leggendo il comunicato dell'O.S. CGIL veniva esplicitato che tutte le sigle presenti al tavolo (evidentemente comprendendo l'USI che rappresento come RSU) "...non hanno offerto alcun altro contributo al confronto". L'andamento dei tavoli è "cosa" assai particolare: normalmente si ascolta prima la posizione dell'Azienda e poi c'è un giro di opinioni da parte di tutte le OO.SS. (presenti). Come sapete la mia posizione di RSU/USI non sempre concorda all'atto della sigla degli accordi, tanto che spesso vengo anche dileggiata dalle stesse persone che firmano tali accordi. Ho ripetuto più volte che non è divertente, né per me, né per l'Organizzazione che rappresento come RSU non siglare accordi. Quando ritenuti "in pejus", NON POSSO E NON DEVO sottoscriverli. Ciononostante, la sottoscritta presta sempre la sua collaborazione in tutti gli incontri, nell'interesse dei lavoratori e delle lavoratrici, TUTTI-E, perché l'acronimo RSU sta ad indicare la rappresentanza sindacale UNITARIA: nessuna RSU siede al tavolo solo per se stessa o per il settore da cui proviene (si auspica). Nel mio "piccolo", cerco di difendere i diritti di tutti i colleghi e colleghe che vivono delle difficoltà. Per quanto riguarda il tavolo tecnico sui "gruppi sostituitivi", inutile fare la gara a "chi ha fatto prima cosa"...perché l'USI si attivò già nel 2012, al momento dell'introduzione della figura JOLLY, presentando le proprie rimostranze all'Osservatorio Comunale del Lavoro, in termini anche di salute e sicurezza sul lavoro, oltre che a salvaguardia della dignità e della vita privata dei colleghi...visto che nessuno dovrebbe essere costretto a girare da un museo all'altro con la divisa in spalla. Sono atti. Formali e depositati che rivendicavano armadietti per tutti-e, turni organici comunicati con congruo anticipo ai colleghi.  FORSE, la delegazione CGIL era "distratta" quando ho rammentato al tavolo che, quella di ottenere dei turni congrui, con congruo anticipo era una battaglia di Giorgio Baldari ex RSU CIL, collega part time che non sapeva mai in tempi umani le proprie turnazioni e che spesso  ha rappresentato le lotte per i diritti dei colleghi part time … Certo, ho appoggiato la richiesta promossa da Andrea Marino, RSU CGIL di cercare di programmare, quantomeno, le sostituzioni dei  jolly sui riposi dell’intero anno (anche questa, era una richiesta che promuoveva a suo tempo il collega Baldari), per il semplice motivo che è stato il primo del tavolo a prendere la parola sulla questione. Poi è seguito il giro del tavolo. Ogni rappresentante sindacale, ha espresso il proprio parere.  Personalmente, sono convinta, inoltre, che sia necessario mantenere i “gruppi” sostitutivi e non tornare ad una gestione centralizzata a gruppo unico che rimetterebbe tutti i colleghi nel girone infernale dello spostamento su tutti i musei (come già avevo sottolineato con il mio comunicato del 20/4/2017 in cui ho condiviso con tutti voi, quanto avevo scritto al dr. Ruberti, in merito le modalità con cui si stava predisponendo l’ampliamento orario dei part time). Questa mia convinzione l’ho condivisa con ll tavolo tutto, di fatto, andando contro la proposta aziendale. Non credo ci fosse molto altro da aggiungere, visto che, comunque, si evidenziava il fatto, che continuano ad esserci doppi turni di colleghi o che non vengono coperte alcune postazioni dove sono programmate lunghe assenze...l’Azienda insisteva nel rimanere sulle proprie posizioni...Salvo poi, vedere un’apertura da parte del dr. Tagliacozzo (l'A.D. di Zètema) nella fase finale del tavolo, sulle problematiche discusse con una disponibilità a valutare quanto rappresentato.


Mi spiace aver letto le parole del comunicato CGIL, perché io non cerco mai di prendermi i meriti altrui...ma non voglio vengano sminuite le azioni che compio come RSU/USI...come accadde per le denunce depositate presso l’Ispettoraro del Lavoro che hanno portato, poi, alla chiusura del Museo della Civiltà Romana per consentirne il restauro...Al momento della chiusura, comparve un’intervista del segretario CGIL Natale di Cola, su " Il Messaggero" in cui la sua organizzazione si accreditava il successo di tale chiusura. Peccato sia, tutt’oggi, verificabile che le uniche denunce fossero quelle depositate dall’USI. La memoria corta fa male...ma io ricordo bene tante cose: anni fa una ex RSU CGIL mi disse che scrivevo cose non corrispondenti nei miei comunicati, anzi, passibili di querela. Mi resi disponibile ad effettuare correzioni se mi fossero state ufficializzate, addirittura pronta a ricevere eventuali querele. Ma nulla è successo di tutto ciò.


Ho ritenuto opportuno puntualizzare alcuni aspetti, perché l’USI non può essere strumentalizzata ad uso e consumo di nessuno, nè aziende, nè committenti pubblici, nè sindacati o funzionari sindacali di apparato. Come RSU/USI,  continuo ad operare nell’interesse di tutti i miei colleghi e colleghe. Non c’era molto altro da aggiungere, dopo che l’azienda aveva snocciolato dati su malattia, assenze e carenze e aveva avanzato l’ipotesi di mantenere il gruppo unico dei lavoratori jolly che girano su tutti i musei...e si era già proposto di mettere un punto fisso sui riposi…


La buona notizia è che, a breve, ci sarà un ulteriore ampliamento orario per lavoratori a 24 ore, per un pensionamento che avverrà a breve.


L’Azienda ha inoltre fornito l’informativa che ribadisce quanto stigmatizzato nel rinnovo del Contratto di Servizio delle Biblioteche, per cui i colleghi del front office otterrano il livello B3 (visto che ci sono casi di distrazione e memoria corta...è opportuno ribadire che l’USI non ha firmato gli accordi che prevedevano passaggi a step per lavoratori che, da Roma Capitale all’Azienda...sanno tutti svolgere mansioni di fascia “C”, per cui potrebbero persino promuovere vertenze di lavoro).


Al termine dell'incontro, l’Azienda ha comunicato la data per il prossimo tavolo sul tema specifico del settore “Eventi e mostre” che si terrà lunedi 26/2 p.v. ed ho, quindi, chiesto un tavolo specifico per il settore PIT, poiché era stata una delle richieste avanzate con il mio “cahier des dolèances” inviato il 18/10/2017.


Buon lavoro a tutte/i! Serenetta Monti (RSU/USI Zètema)

http://www.serenettamonti.it
http://www.usiait.it

 

 

Incontro Miorelli.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

COMUNICATO SINDACALE USI PER PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 25 L. 300/70

UNIONE SINDACALE ITALIANA – USI – fondata nel 1912

SEGRETERIA PROVINCIALE INTERCATEGORIALE ROMANA

RSA-RLS USI CTS c/o MIORELLI spa

LARGO G. VERATTI 25 – 00146 ROMA

FAX 06/77201444 – email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.unionesindacaleitaliana.eu

USI C.T.&S. Segreteria Nazionale Via Ricciarelli 37 Milano

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    Pec nazionale Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Verbale d’incontro dell’8 gennaio tra l’azienda MIORELLI spa per l’appalto di pulizie presso la  CASSA DEPOSITI E PRESTITI sede di ROMA e la RSA USI firmataria del cambio di appalto presso l’ITL di ROMA

L’incontro dell’8 gennaio alle ore 15 si è svolto presso la sede dell’USI di Largo Veratti 25 e ha visto presenti i rappresentanti dell’azienda MIORELLI sig. LUCIANO ROMIZI responsabile di produzione e il sig. GIANLUCA DEMARZI, il segretario nazionale organizzativo dell’USI prof. GIUSEPPE MARTELLI e la sig.ra PAOLA ONORI RSA USI.

Comunicato congiunto:

L’USI e la RSA hanno esposto varie osservazioni e segnalazioni già fatte per iscritto in merito ad:

-          una gestione per loro poco equilibrata delle c.d. ore supplementari e in particolare di quelle relative alla “raccolta differenziata”

-          un aumento complessivo del carico di lavoro per una parte del personale

-          la mancata condivisione con le RSA di oggettivi criteri nella ripartizione del lavoro da svolgere in applicazione del CAPITOLATO DI APPALTO

-          il problema dell’attuale orario di lavoro pomeridiano previsto nel capitolato in linea di massima tra le 18 alle 22 che crea notevoli problemi per alcune lavoratrici part-time in servizio tra le 13,30 – 14,30

-          le problematiche relative alla salute e sicurezza sul lavoro (per il quale si prevede l’elezione di un RLS in tempi abbreviati, con relative assemblea sindacale per turni lavorativi)

-          la necessità di confronti periodici sull’organizzazione del lavoro tra le RSA e i responsabili dell’appalto

-          la soluzione lavorativa di alcuni casi già segnalati, in particolare di chi usufruisce della L. 104.

I responsabili aziendali presenti della Ditta MIORELLI

-          hanno dato la loro disponibilità a rivedere la distribuzione delle ore supplementari e la gestione della raccolta differenziata e delle pulizie esterne alla CDP;

-          hanno dichiarato che non ci saranno aumenti dei carichi di lavoro ma che sarà loro cura rivedere la gestione complessiva dell’appalto;

-          prenderanno in esame una nuova organizzazione che elimini con possibili turnazioni l’ora 13,30 – 14,30 rivedendo per quanto possibile anche l’inizio dell’orario pomeridiano;

-          concordano per l’elezione dell’RLS tra le RSA con le relative assemblee sindacali;

-          sono disponibili a  mantenere un confronto periodico con le RSA di tutte le strutture sindacali;

-          esamineranno la possibilità di rivedere alcune situazioni lavorative segnalate, in particolare di chi usufruisce della L. 104

L’USI e la RSA USI dichiarano di essere favorevoli ad aspettare che le soluzioni prospettate dall’azienda risolvano quanto segnalato e richiesto, e propongono un prossimo incontro ad un mese dalla data odierna ed in ogni caso successivo alla elezione dell’RLS.

FIRMATO USI e  RSA                                                                                                               L’azienda

 

   

INDIZIONE ASSEMBLEE

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

A TUTTI E TUTTE I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DELLA FARMACAP

INDIZIONE ASSEMBLEE SINDACALI DI QUADRANTE

Come USI abbiamo deciso, questa volta, di indire quattro diverse assemblee di zona per dare a tutti e tutte la possibilità di partecipare, accorciando la distanza dal luogo di lavoro e quindi i tempi di percorrenza e per iniziare una campagna di ascolto, di confronto e informativa sui principali problemi che viviamo ogni giorno in farmacia, negli sportelli sociali e presso la sede amministrativa; per fare un punto della situazione economica ed istituzionale della Farmacap e una verifica degli impegni istituzionali, sin qui solo promessi, ma ancor più necessari vista l’approvazione della legge sulla concorrenza, che permette anche alle società per azioni l’acquisizione delle farmacie e che dà una forte spinta alla concentrazione di capitale privato e alla privatizzazione delle aziende pubbliche.

Nelle assemblee vogliamo affrontare, la questione della carenza d’organico del personale nelle farmacie e gli impegni assunti dall’azienda; tutte le questioni legate all’organizzazione del lavoro; recepire ogni eventuale segnalazione in merito alla salute e sicurezza del proprio luogo di lavoro; verificare l’andamento economico aziendale, la situazione economica specifica delle farmacie e del settore sociale; accogliere proposte sulla nuova erogazione dei buoni pasto e sulla gestione degli arretrati; verificare gli impegni istituzionali che non più tardi di 4 mesi fa il Presidente della Commissione Bilancio, Terranova, ha assunto nei confronti dei lavoratori (nuova delibera di Consiglio, a conferma dell’Azienda Speciale, di superamento della delibera 13 del 2015, che prevede la dismissione o la trasformazione in società per azioni della Farmacap). Informare sulle azioni che come Usi abbiamo sin qui prodotto sul piano istituzionale a tutela delle nostre condizioni di lavoro e per il mantenimento dell’azienda speciale comunale.

Le assemblee sono indette per tutto il personale dipendente dell’azienda, in servizio nelle farmacie indicate e negli “sportelli sociali” (o nella sede centrale).

L’orario per tutte le assemblee è 13.30-15.30 (copertura 13-16).

ASSEMBLEA ZONA SUD EST: (Feronia, Forte Tiburtino, Colli Aniene, Casilino 23, Primavera, Delle Palme, Tor tre Teste, Tor Sapienza, Colle Prenestino, Prato Fiorito, Tor bella Monaca, Borghesiana, Camocelli, Torraccio di Torrenova, Cinecittà est, B. Pelizzi, Santa Maura, Gasperina, Gregna S. Andrea, Colli Albani).

SEDE: CASA DEL POPOLO DI CENTOCELLE, VIA DELLE ACACIE 88 (400 metri dalla fermata METRO C “Gardenie”, tram 5 e 19) 21 FEBBRAIO 2018

ASSEMBLEA ZONA SUD OVEST: (Sede centrale, Corviale, Montecucco, Annunziatella II, Divisione Torino, Laurentino, Ferratella, Wolf Ferrari, Castel Fusano, Castel Porziano, Nuovo Dragoncello, Dragona, Delle Antille) 19 FEBBRAIO 2018

SEDE: USI Largo Giuseppe Veratti, 25 (150 metri dalla fermata METRO B “Marconi”).

ASSEMBLEA ZONA NORD EST: (Castel Giubileo, La Cinquina, Val Melaina, Borgata Fidene, Tufello, Cecchina II, Messi d’oro) SEDE: DA DEFINIRE

ASSEMBLEA ZONA NORD OVEST: (Mario Fani, Pietro Bembo, Palmarola, Selva Candida, Casalotti, Ponte Vittorio) SEDE: DA DEFINIRE

RSA/RLS USI FARMACAP

USI Largo Giuseppe Veratti, 25 00146 Roma

fax 06/77201444, mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,

sito nazionale 

www.unionesindacaleitaliana.eu

E

www.usiait.it

Roma, febbraio 2018

Punti infolavoro e diritti AUTORGANIZZATI (per consulenze, notizie e informazioni GRATUITE, per costruzione controversie di lavoro collettive e individuali, lettura busta paga…)

LUNEDI’ E MARTEDI’ ORE 18 – 20 LARGO GIUSEPPE VERATTI 25

GIOVEDI’ ORE18.30 – 20 PIAZZA GAETANO MOSCA 50

(Anche il MERCOLEDI’ ORE 18 -  20 a Via Delle Acacie 88 c/o CdP 100CELLE)

 

Roma Multiservizi SpA. Comunicato!

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Comunicato alle Lavoratrici e ai Lavoratori

Roma Multiservizi SpA

Mercoledì 7 Febbraio

 

MERCOLEDI' 7 FEBBRAIO 2018, DALLE 18 IN POI, PRESSO I LOCALI DI VIA DELLE ACACIE 88 A CENTOCELLE, durante le attività normali del punto infolavoro di R.E.D.S. (Reddito E Diritti Sociali), è convocata la riunione di lavoratori e lavoratrici di Roma Multiservizi SpA, per proseguire e organizzare le prossime iniziative di mobilitazione sul nostro percorso autorganizzato e indipendente, anche per valutare come muoverci  dopo la prima sentenza del TAR del Lazio sulla gara a doppio oggetto e le risposte..."allucinate" di Roma Capitale, noi abbiamo il dovere di rilanciare il percorso di internalizzazione della società e la tutela efficace e non svenduta dei posti di lavoro e dei servizi al pubblico, specialmente quelli-e utilizzati-e nel settore educativo, scolastico (già global service), che è ancora un servizio strategico ed essenziale per la cittadinanza, senza dimenticare gli altri operai e operaie di Roma Multiservizi che lavorano in altri appalti e affidamenti..

Vi aspettiamo (alla riunione, se vogliono, ci possono partecipare anche quelli che non sono associati all'Unione Sindacale Italiana, no provocatori e no perditempo, grazie...)

AUTORGANIZZAZIONE, AUTOGESTIONE, SOLIDARIETA' E AUTODIFESA COLLETTIVA, INDIPENDENZA.

La segreteria collegiale intercategoriale di Roma

dell'Unione Sindacale Italiana Usi fondata nel 1912

settore Usi Commercio & Servizi USI C.T.&S.

Roma

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

sito nazionale ufficiale

www.unionesindacaleitaliana.eu

www.usiait.it

 

   

Pagina 4 di 43