Sede Roma

00146 Roma.

Largo G. Veratti, 25.

Tel 06 70 45 19 81

Fax 06 77 20 14 44

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.unionesindacaleitaliana.blogspot.com

www.usistoriaememoria.blogspot.com

Verbale D'Incontro. Cooperativa 29 giugno. Roma

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

VERBALE D’INCONTRO DEL 10/02/2011

In data odierna alle ore 16,15 la Cooperativa 29 giugno e la OO.SS, USB, USI si sono incontrati presso l'ufficio di coordinamento in Via Ostiense 131/L. Alla riunione sono presenti:
-    …………………., ………………. (per la Coop. 29 giugno);
-    …………………. (per la USB);
-    Gianmaria Venturi, Franco Perora (per la USI).

Le parti si sono riunite, su convocatone della Cooperativa 29 Giugno, per l’informativa riguardo servizi di riciclaggio e manutenzione degli arredi, con conseguente variazione delle mansioni svolte senza, però, alcuna variazione dell'inquadramento professionale e del trattamento economico complessivo.

Le RSA prendono atto dell'informazione resa dalla Cooperativa, relativa alla formazione di una squadra per il servizio di facchinaggio e manutenzione degli arredi utilizzando i lavoratori già impiegati in altri servizi.

A fronte di questa situazione, la Cooperativa comunica alle RSA che procederà ad informare i lavoratori, proponendo un'adesione su base volontaria al servigio di facchinaggio e manutenzione degli arredi che preveda quanto segue:
-    trasformazione del contratto a tempo pieno 38 ore settimanali, nel caso in cui il lavoratore che aderisce abbia un contratto part-time, dal lunedì al venerdì;
-    una indennità di 7 euro lordi per ogni giornata di presenza sul servizio Letto e firmato

Per la Cooperativa 29 giugno

Firme

Per la USB
Firma

Per la USI
Firme     

 

USI - AIT. Limitazione dello Sciopero nella giornata del 28.01.2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

UNIONE SINDACALE ITALIANA Usi Ait
Confederazione di sindacati nazionali e di federazioni locali intercategoriali
SEGRETERIA NAZIONALE COLLEGIALE  Confederale
MILANO – VIALE ISONZO 10 – 20135 – TEL. 02/54107087 – FAX 02/54107095
UDINE VIA VAL D’AUPA 2 33100 Tel/Fax 0432 050060
ROMA Largo Veratti 25 00146 Tel. 06/70451981 Fax 06/77201444

Al Presidente della Commissione di Garanzia Ex L. 146/90  e s.m.i.  fax 06 94539680

Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri/Coord. amm.vo fax 06 - 67796623
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - 06 - 67793543  
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dip. Funz. Pubblica fax 06/68997064/7205
Al Min. del Lavoro e delle Pol. Sociali Div VIII fax 06 – 46834278/4023/2374/4888
Al Ministro per la Pubblica Amm.ne e l'Innovazione fax 06 68997064
Al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti fax 06 - 44234159/44267370
e p.c. Senato della Repubblica - Presidente fax 06 67062022
Camera dei Deputati - Presidente fax 06 - 67603522
URGENTISSIMO VIA FAX LORO SEDI
Roma, 21 Gennaio 2011 trasmesso via fax ore 11.20

Oggetto: COMUNICAZIONE DI ADEGUAMENTO AI SENSI ART. 13 COMMA 1 LETT D), L. 146/90 e s.m.i., DA PARTE DI CONFEDERAZIONE SINDACALE UNIONE SINDACALE ITALIANA USI AIT, PER SCIOPERO GENERALE DEL 28 GENNAIO 2011, CON ESPLICITA ESCLUSIONE DALLO SCIOPERO PROCLAMATO E CON ADESIONE, DI TUTTO IL SETTORE DEL TRASPORTO AEREO E DEL PERSONALE INTERESSATO DALLE PROCLAMAZIONI DI SCIOPERO INDICATE NELLA NOTA PERVENUTA DALLA CdG del 18 gennaio 2011, prot. n° 69/RU, Pos. 39839, CON ESCLUSIONE DALLO SCIOPERO DEL 28 GENNAIO 2011, DI OGNI ALTRA PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO CON DATA ANTECEDENTE AL 7 GENNAIO 2011 (RELATIVA A SCIOPERO GENERALE DEL 28 GENNAIO 2011), RILEVABILE O RILEVATA DALLA CdG ex 146/90 e s.m.i.,  CHE EVENTUALMENTE POSSA FAR DERIVARE LA IPOTESI DI "RAREFAZIONE OGGETTIVA" O ALTRE IPOTETICHE SITUAZIONI DI CONTRASTO A NORMATIVA DI REGOLAMENTO DEL DIRITTO COSTITUZIONALE DI SCIOPERO NEI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI.  RICHIESTA DI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO E DI ARCHIVIAZIONE A SEGUITO ADEGUAMENTO CON PRESENTE NOTA A INDICAZIONE DELLA CdG a seguito seduta del 17/1/2011. 

Leggi tutto: USI - AIT. Limitazione dello Sciopero nella giornata del 28.01.2011

 

CONGRESSO NAZIONALE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

L’USI Sindacato Autogestionario – Federalista e Libertario

in Congresso a Roma dal 4 al 6 Febbraio 2011.

 

Ieri.

I Cent’Anni del Sindacalismo “Rivoluzionario” 1912, è arrivato, anche per l’Unione.

L’Unione Sindacale Italiana, festeggerà nel 2012, l’anniversario con un grande Convegno!

All’inizio del secolo l’USI si trovò ad affrontare con i lavoratori e le sue camere del lavoro, un periodo buio, la povertà, la miseria, l’emarginazione sociale, gli scontri in piazza, con il capitale - lo Stato ed il padronato in genere che esportavano guerre e terrore. Le camere del lavoro dell’Unione, risposero alla repressione, con l’aggregazione sociale e le lotte.

E quell’evento storico unico ed irripetibile, fu definito il “Biennio Rosso”.

Il ciclo, la crisi, economico e sociale, si ripete. Impone all’Unione Sindacale Italiana una grande responsabilità a difesa di quei valori, di quegli ideali che noi Lavoratori e Lavoratrici autorganizzati non abbiamo svenduto e dimenticato. In un momento di CRISI economica la cui identità per alcuni ha perso valore e dimensione, confondendo i ruoli, accomunando sfruttati e sfruttatori sullo stesso piano.

Il Padronato pubblico e privato e il potere economico e finanziario quali unici responsabili della crisi globale che stiamo attraversando, impongono uno scontro frontale scaricando sugli sfruttati ogni responsabilità della crisi, che non vede soluzioni, una progressiva erosione dei nostri diritti, procedendo verso una graduale emarginazione sociale e politica per la maggioranza dei proletari.

Oggi.

Sulla base delle decisioni dell’Esecutivo e del Comitato nazionale dei Delegati dell’USI è stato predisposto l’Ordine del Giorno da integrare secondo le esigenze delle varie Federazioni (Milano, Udine, Genova, Bologna, Roma e Foggia) e delle nuove realtà costituite in questi anni.

1) Denominazione della Confederazione. La Segreteria Collegiale, propone come ufficiale la seguente dicitura dell’USI:

USI-AIT.. Unione Sindacale Italiana - Confederazione di Sindacati Nazionale Autogestiti e

di Federazioni Locali Intercategoriale. - Fedele ai Principi dell’AIT

Leggi tutto: CONGRESSO NAZIONALE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

   

DONNE IN BILICO

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

DONNE IN BILICO (in piazza a Roma il 21.12.10)

TRA UN PRESENTE DA PRECARIE E UN FUTURO DA DISOCCUPATE 112 LAVORATORI DEI CANILI COMUNALI DI CUI 75 DONNE DA OLTRE DUE ANNI SONO OSTAGGIO DELLA INCAPACITA’ E DELLA IRRESPONSABILITA’ DELL’ AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE NON RIESCE A DARE RISPOSTE E CERTEZZE.

LE PROPOSTE FATTE DAL COMUNE DI ROMA PER RISOLVERE “IL PROBLEMA” SONO STATE:
CO.CO.PRO, CONTRATTI A PROGETTO RIDUZIONE DELLE ORE LAVORATIVE CON CONSEGUENTE DIMINUIZIONE SALARIALE, TAGLI PESANTI DEL PERSONALE LICENZIAMENTI COLLETTIVI.

NOI COME DONNE E COME MADRI NON INTENDIAMO RESTARE IMMOBILI MENTRE ALTRI DECIDONO PER NOI IN MANIERA SCELLERATA.

CHIEDIAMO A QUESTA AMMINISTRAZIONE COMUNALE E REGIONALE RISPOSTE CERTE PER UNA STABILITA’ OCCUPAZIONALE, PER DARE UN FUTURO AI NOSTRI FIGLI.

LA NOSTRA VITA E QUELLA DEI NOSTRI FIGLI NON E’ E NON SARA’ MAI IN SVENDITA

RITORNO AL PASSATO
Da circa due anni in mezzo lo scenario che si prospetta per il futuro dei canili comunali è molto incerto.
Inizialmente si era parlato di un bando europeo (aperto al profit e non); ora addirittura si parla di un affidamento diretto della gestione dei canili comunali all’ASL Roma D, che avrà in convenzione la gestione di tutti i servizi.
Una scelta di comodo, soprattutto una scelta che ci riporta indietro di più di dieci anni. Infatti come ai tempi di Porta Portese (canile comunale gestito dall’ASL negli anni ‘90).
Si rischia di ritornare alle “soppressioni facili” per la mancanza di fondi e la negligenza di alcuni dirigenti veterinari che avevano poco a cuore il BENESSERE DEGLI ANIMALI.

Leggi tutto: DONNE IN BILICO

 

Roma: MOBILITAZIONE DEL 2 DICEMBRE 2010

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

RESOCONTO INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE DEL 2 DICEMBRE 2010

AL MUNICIPIO VI DI ROMA CAPITALE E AL CAMPIDOGLIO

A cura dell’Unione Sindacale Italiana Usi Ait – Federazione locale intercategoriale Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

LARGO VERATTI 25 00146 ROMA tel. 06 70451981 fax 06 77201444

e del Coordinamento lav. coop. sociali e terzo settore, aziende capitoline Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sede operativa c/o Laboratorio Sociale La Talpa – Piazza del Quarticciolo/angolo via Ostuni 7-9 Roma

Comunicato sindacale da Rsa-Rls-Rsu Usi Ait – per affissione ai sensi art. 25 L. 300/70 nei luoghi di lavoro

Il 2 Dicembre 2010 si sono svolte due iniziative promosse dal’autorganizzazione sindacale nelle cooperative sociali e in alcune aziende capitoline, in particolare dall’Unione Sindacale Italiana e dal Coordinamento lav. cooperative sociali, terzo settore e aziende. Entrambe con la copertura di assemblee sindacali tecniche, per permettere la partecipazione oltre ai delegati-e sindacali, anche di rappresentanze del personale senza sguarnire troppo i servizi alla cittadinanza.

La prima iniziativa si è svolta presso il MUNICIPIO ROMA VI in Via Torre Annunziata, per la cooperativa sociale “Obiettivo 2000”, con forte situazione di disagio per gli stipendi non pagati, la perdita progressiva di commesse e una difficoltà a rispettare gli impegni con fornitori e pagamenti di imposte, tasse e contributi, utili per l’ottenimento del D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e la prosecuzione delle attività. I soci lavoratori della cooperativa, che gestisce in quel territorio i servizi si assistenza domiciliare all’are disabilità (SAISH), anziani (SAISA) e una Casa Famiglia, erano presenti in massa rispondendo alla mobilitazione organizzata dalla Rsa interna dell’Usi Ait. Interessata dalla mobilitazione e dall’assemblea, anche chi lavora nel VI Municipio della Cooperativa sociale “Arca di Noè”, specie nei servizi SAISH, SAISA e Aec (Assistenti Educativi Culturali) per l’assistenza e il diritto allo studio a studenti disabili, tutti  precari con contratti di cocopro.

Leggi tutto: Roma: MOBILITAZIONE DEL 2 DICEMBRE 2010

   

Pagina 41 di 44