Sede Roma

00146 Roma.

Largo G. Veratti, 25.

Tel 06 70 45 19 81

Fax 06 77 20 14 44

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.unionesindacaleitaliana.blogspot.com

www.usistoriaememoria.blogspot.com

Iniziative. 11 aprile Campiglio. Sciopero 15 Aprile.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

COMUNICATO SU INIZIATIVA DI LAVORATRICI E LAVORATORI E UTENTI 11 APRILE POMERIGGIO AL CAMPIDOGLIO... VERSO ASSEMBLEA "ROMA BENE COMUNE"

Hanno risposto all'appello lanciato dal coordinamento lav. di coop. sociali enti del terzo settore e aziende, dalle rsa e rsu dell'Unione Sindacale Italiana, delegazioni di lavoratrici e lavoratori da molte situazioni.

Presenti lavoratrici e lavoratori delle aziende pubbliche Farmacap, Zetema, Roma Multiservizi, dei canili comunali, gli Aec di varie cooperative sociali del IV, V, VI, IX Municipio, assistenti domiciliari e operatori socio culturali, il personale della cooperativa sociale IL CIGNO delle Case di Riposo specie di Roma 2 con utenti (anziani) di Roma 2 e di Roma 1, lavoratrici del Comune di Roma, molti iscritti-e e delegati sindacali dai posti di lavoro delle strutture dell'Unione Sindacale Italiana, una folta delegazione del comitato articolo 97 (idonei al concorso per amministrativi), e una delegazione di operatori sociali aderenti alla Cub, che si sono uniti alla iniziativa pubblica   al Campidoglio.

Una presenza variegata che sta continuando il percorso iniziato l'anno scorso a luglio con le
assemblee e le iniziative sul bilancio 2010.

Leggi tutto: Iniziative. 11 aprile Campiglio. Sciopero 15 Aprile.

 

Roma. Criticità nei Servizi. Lavoro. Diritti ......

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

PROSPETTO RIEPILOGATIVO – SITUAZIONI CRITICHE SULLE CONDIZIONI DI LAVORO, DIRITTI E SUI SERVIZI ALLA CITTADINANZA

– AGGIORNATO AD APRILE 2011 –

PER DOTT. BASILE, PER DOTT. MANTICI, PER ASSESSORI/DIRIGENTI/CONS. COMUNALI.

SERVIZI PER TERZA ETA’ ANZIANI – CASE DI RIPOSO E CENTRI DIURNI: si chiede di trovare soluzioni migliori, per gli anziani delle Case di Riposo, a partire da quella di Roma 2 a rischio di chiusura, che non siano penalizzanti per gli anziani e per loro famiglie. Si richiede di attivarsi per garantire i posti di lavoro del personale dei servizi esternalizzati nelle case di riposo, affidati a cooperative, nei bandi di gara o negli affidamenti o altre soluzioni da adottarsi, con applicazione diritti e garanzie poste dai rispettivi CCNL. Si contrastano operazioni di riorganizzazione dei turni e ritmi di lavoro nelle Case di Riposo, che si pongono in oggettivo contrasto con le norme di cui al D.LGS. 66/2003 (mancato rispetto 11 ore minime di distacco tra fine di una prestazione lavorativa e quella successiva), con le disposizioni a tutela delle condizioni di integrità psico fisica e di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D. LGS. 81/2008), operazioni poste in essere dalla coop sociale "IL CIGNO", senza consultare le rappresentanze sindacali aziendali interne.

Leggi tutto: Roma. Criticità nei Servizi. Lavoro. Diritti ......

 

IN RICORDO DI LUIGI DI LEMBO

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

IN RICORDO DI LUIGI DI LEMBO

Per salutare un compagno

Gigi Di Lembo è ora nella memoria d’amici, amiche e compagni-e.

E’ stato uno più dei sensibili e profondi studiosi della storiografia del movimento anarchico e forse l’impronta decisiva la dette proprio nel titolo della sua opera più famosa “Guerra di classe e lotta umana”: due espressioni che riassumono bene l’insieme del suo impegno nella ricerca storica.

Una ricerca durata più di trenta anni.

Ma più dei progetti culturali, delle pubblicazioni, dei convegni, e di tutti i ricordi, sarà sempre bene richiamare alla memoria il suo lavoro (che ha sempre considerato incompleto e provvisorio) sul “federalismo libertario ed anarchico in italia”. Uno studio di tracce e di frammenti su quelle correnti rivoluzionarie che progettavano una società orizzontale e non gerarchica, in un percorso che ha attraversato l’ottocento italiano e gran parte del secolo scorso.

Quel lavoro era uno dei “quaderni libertari”, pubblicati dalle edizioni “Sempre Avanti” di Livorno, ed era finalizzato ad una conoscenza immediata nel più ampio campo di studi sul federalismo.
Una traccia appunto, dove i libertari e gli anarchici potessero orientarsi per approfondimenti e riflessioni. Eppure il dilemma di Gigi, sensibile ai particolari, era che fosse sempre più urgente e necessaria una rifinitura o un modo migliore di sistemizzazione di quel lavoro, considerato sempre provvisorio.

Tante compagne e compagni hanno saputo riflettere su quelle tracce e ne sperimentano il senso nel quotidiano lavoro di autorganizzazione e di autogestione sociale.

Per questo diremo sempre Grazie Gigi"

Roberto M. segretario generale nazionale p.t.
Dell’Unione Sindacale Italiana Usi - fedele ai principi dell' A.I.T.

   

Roma. USI C.T. & S. RIPARTIAMO DAL BASSO!

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Comunicato sindacale per volantinaggio e/o affissione ex art 25 U300770
RIPARTIAMO DAL BASSO!

Il CCNL delle Coop. Sociali prevede che il Contratto Integrativo di 2° livello sia tema di confronto e discussione tra l'Azienda e tutte le OO.SS. costituite e riconosciute dalla stessa. All'oggi non c'è nessuna trattativa in corso tra le RSA di USI e USB e l'azienda, anche per questo non sciopereremo il 14. La CGIL FP non ha fino ad oggi cercato alcun dialogo con le altre RSA su un tema come questo.

Come RSA di USB e USI ci siamo incontrati per discutere del contratto integrativo, questione che secondo noi necessita un'ampia discussione tra tutte le OO.SS., e una consultazione tra tutti i lavoratori e le lavoratrici della Coop, 29 Giugno in appalto alla Terza Università, per costruire insieme una piattaforma rivendicativa unitaria e condivisa.

Il problema che risulta più evidente, secondo noi, è che ereditiamo dalle vecchie Coop che avevano in affidamento l'appalto, una situazione paradossale, dove ad uguali mansioni e stesso lavoro non corrisponde un uguale inquadramento di livello. Nelle portinerie infatti possiamo trovare differenze che vanno dal 4° al 5°, fino al 9° livello.

Per questo motivo siamo contrari a delle migliorie economiche che non tengono conto della reale condizione di disparità esistente tra i lavoratori. Differenze oltre che di livello anche di monte orario. Sarebbe opportuno oggi, per esempio, iniziare a ragionare anche su aumenti orari ridistribuendo le ore risparmiate dai colleghi che non sono più in servizio.

Leggi tutto: Roma. USI C.T. & S. RIPARTIAMO DAL BASSO!

 

Accordo Roma. USI AIT CTS e Regione Lazio. 04.03.11

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

REGIONE LAZIO
ASSESSORA TO LA VORO E FORMAZIO AREA 05/02
VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 04 marzo 2011 presso l'Assessorato Lavoro e Formazione della Regione Lazio, su convocazione per le vie brevi dell'Assessorato medesimo ed alla presenza del Funzionario responsabile Dott. Raffaele Fontana, si e' svolto l'esame congiunto in merito alla procedura di proroga degli ammortizzatori sociali in deroga ai sensi della Legge 28 gennaio 2009, n, 2, art. 19, della Legge 33/2009, dell'accordo Conferenza Stato-Regioni del 12/2/2009, dell'accordo Ministero Lavoro- Regione Lazio del 15/4/2009, della Legge 23/12/2009 n, 191, degli accordi della Commissione Regionale dì Concertazione del Lazio del 08/5/2009 e del 22/1/2010, della Legge 13 dicembre 2010 n. 220 (Legge di Stabilità 2011) e dell'accordo Regione Lazio - Parti Sociali del 29/12/2010, a favore di n, 02 ex lavoratori già impiegati presso l'unità operativa di Roma della COMUNITÀ CAPODARCO DI ROMA ONLUS. All'incontro sono presenti le partì di cui all'allegato foglio presenze.

Leggi tutto: Accordo Roma. USI AIT CTS e Regione Lazio. 04.03.11

   

Pagina 42 di 46