Sede Roma

00146 Roma.

Largo G. Veratti, 25.

Tel 06 70 45 19 81

Fax 06 77 20 14 44

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.unionesindacaleitaliana.blogspot.com

www.usistoriaememoria.blogspot.com

L'Ispettorato al Canile della Muratella

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

CANILI COMUNALI DI ROMA CAPITALE:

Quando la" legalità" si pratica (come l'autorganizzazione e la solidarietà) e non si predica!

 

Oggi 18 gennaio 2017, finalmente, l'Ispettorato del Lavoro è entrato al Canile della Muratella accompagnato dalla Polizia Giudiziaria.

Questo accade quando il Sindacato (quello autorganizzato USI, che da sempre segue e sostiene lavoratrici e lavoratori dei canili, al di là delle "tessere sindacali") agisce SEMPRE nella legalità e per la giustizia sociale: l'USI aveva depositato da tempo le denunce in Procura di quanto stava accadendo intorno al Canile della Muratella ed in merito un bando illegittimo.

Auspichiamo che l'intervento di oggi ripristini una situazione in cui gli unici che sono stati davvero accanto agli animali, i licenziati, da ieri erano stati allontanati dal “nuovo” gestore, affidatario per assegnazione del suddetto bando.

L'USI ritiene che l'unica soluzione da attuare nell'immediato, in via temporanea ed emergenziale, sia quella di utilizzare TUTTA la forza lavoro (circa 80 persone) che, fino a ieri, si è fatta carico dell'intera struttura: lavoratori e lavoratrici, altamente professionalizzati e specializzati che conoscono bene sia la struttura che gli "ospiti".

Questa soluzione, nelle more di una soluzione definitiva che riteniamo sia SOLO quella dell'internalizzazione del servizio e relativo assorbimento della forza lavoro di Muratella e di Ponte Marconi.

Rinnoviamo, quindi, la richiesta alla Sindaca Raggi, all'Assessora Montanari, di farsi garanti di un percorso “legale e trasparente” in cui siano ripristinati i tavoli di confronto con le Organizzazioni Sindacali che da sempre hanno seguito questa vertenza, anche perché, in questo momento, non risulta forza lavoro debitamente contrattualizzata.

E' probabile si sia fatto ricorso solo a volontari.

“Siamo sicuri che oggi sia stato fatto un primo passo verso la legalità e la difesa del servizio e dei lavoratori e lavoratrici e la giustizia sociale.”.

Giuseppe Martelli, segretario intercategoriale Romano dell'USI.

Unione Sindacale Italiana – Usi fondata nel 1912

Sede: Largo G. VERATTI 25 – 00146 ROMA

Fax 06/77201444 – e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

per ulteriori informazioni

Segretario Romano USI

Prof. Giuseppe Martelli 3395001537

www.usiait.com

www.serenettamonti.it

 

 

IL 2017 è iniziato, il 2016 non è mai finito!

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Roma 4 gennaio 2017

ABBIAMO INIZIATO IL 2017

...COME L'ABBIAMO CONCLUSO NEL 2016

...LA LOTTA PROSEGUE


Questa è la notizia che è stata pubblicata  oggi su la repubblica formato web cronaca romana del 4 gennaio 2017, dell'iniziativa di presidio di ieri 3 gennaio al Campidoglio con circa 80 operai e operaie di Roma Multiservizi (veri e in carne ed ossa), e alcuni di noi a sostegno.
Abbiamo iniziato il "nostro" 2017, rispondendo colpo su colpo e dovremmo continuare e prenderne esempio in tutte le situazioni dove interveniamo, di questa pratica di lotta e di intervento, non ci sono solo "gli incontri" e "il dialogo costruttivo", ogni tanto anche in fase "educativa nostra" alle contropati politiche e dirigenziali,  di questa come delle precedenti amministrazioni, bisogna dirgli sotto le finestre dei palazzi di potere quello che stanno facendo e che non avranno il nostro consenso e il nostro avallo leccaculo...ieri abbiamo avuto il 3 gennaio 2017, DIMOSTRAZIONE ENNESIMA CHE IN QUEI PALAZZI IN GIORNATE FERIALI...NON LAVORA NESSUNO DEI DIRIGENTI E DEI VARI UFFICI DI STAFF, DI SEGRETERIA, ben pagati e CHE ERANO..."ASSENTEISTI", visto che nemmeno la fase di acolto di operai e operaie hanno svolto... Altri saranno fuggiti per non vederci e NON SENTIRE (peggio dei ragazzini che fanno i capricci... bababababanonvogilosentinonvogliosentinonvogliosentiì ...voi Usi siete cattivi ecco...chissà se ci chiederanno indietro anche le ...figurine dei calciatori), fatti e condizioni di lavoro e di servizi che anche i "5 stelle" e i dirigenti ammnistrativi, i funzionari che hanno confermato (quelli a piede libero di mafia capitale e di altre inchieste...) o che si sono scelti dopo l'insediamento, dovrebbero controllare, verificare ed eliminare, come fattori di rischio e pericolo.

Fatti che sono sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono VEDERE, che vogliono SENTIRE, che vogliono CAPIRE e che non vogliono restare passivi e silenziosi, accettando queste situazioni (come anche quelle delle chiusure di servizi educativi,  sociali, sanitari e assistenziali pubblici...come ricordato ieri al presidio, l'asilo nido farmacap di infernetto X Municipio, il centro diurno malati di alzheimer VIII Municipio, il servizio sociale ad anziani fragili e alla terza età svolto nelle farmacie comunali della Farmacap...il canile di Muratella...sono solo alcune di quelle più eclatanti) senza combattere, lottare, coordinarsi...autorganizzarsi.

La Repubblica riprende diversi stralci del volantino comunicato mandato in rete e alla stampa, dobbiamo insistere e proseguire e costruire i RAPPORTI DI FORZA, necessari a ribaltare a favore di lavoratori e lavoratrici, dei beneficiari dei servizi e della cittadinanza, per riprenderci salari, diritti, dignità,  andando anche un passo al di là della nostra antica e combattiva organizzazione, che con molta umiltà e buon senso, non ha la pretesa nè l'arrogazna di fare da sola, ma nemmeno delega ad altri-e attività politico sindacale, di sostegno, di tutela, di lotta che è nostro compito, fuinzione e dovere,  la fase attuale ci chiede di stare attivi e combattivi nelle situazioni, co0n la speranza che altre forze sane e in lotta si coordinino e facciano "rete" assieme a noi, su un piano di parità e di condivisione del programma e delle azioni di lotta e di mobilitazione. Nell'attesa di tale evento, noi da bravi autorganizzati e autorganizzate, facciamo il nostro, che sia di sprone, di esempio ad altri e altre, anche non Usi.

RINGRAZIAMO TUTTE E TUTTI QUELLI CHE IERI ERANO AL PRESIDIO E QUELLI CHE, COME NOI, TUTTI I GIORNI NON SI SONO ARRESI, O RASSEGNATI cone se tutto fosse..."inevitabile"...

 

 

DIFFIDA AD ADEMPIERE e .......

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

USICONS – Associazione di difesa e tutela utenti e consumatori servizi pubblici

Sede nazionale Roma Largo G. Veratti 25 00146 Roma

E mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. fax 06 77201444 C.F. 96324390580

Roma, 4 Gennaio 2017

 

Alla Sindaca di Roma e responsabile legale p.t. Avv. Virginia Raggi fax e e mail

All’Assessora con delega a tutela e benessere animali Giuseppina Montanari

Al Direttore p.t. Dipartimento Ambiente Dott. Pasquale Libero Pelusi fax 06 77205724

Alla Dirigente p.t. U.O. Tutela/Benessere Animali c/o Dipartimento Ambiente fax c/o Dip.

Al Segretariato Generale Comunale – Segretario Generale p.t. 06 67103639

p.c. Al Presidente dell’Assemblea Capitolina  Avv. Marcello De Vito fax e e mail

Ai Presidenti delle CC.CC.PP. Ambiente (Daniele Diaco) e Bilancio (Marco Terranova) e mail

p.c. Ai Capigruppo Consiliari di Roma Capitale

 

OGGETTO: MANCATA E ATTUALE NON PREDISPOSIZIONE ATTI AMMINISTRATIVI, CONTABILI E PROCEDURE PER REGOLARE FINANZIAMENTO, EROGAZIONE FONDI PER ACQUISTO CIBO, PER MANUNTENZIONE E SPESE CURE SANITARIE ANIMALI (cani e gatti) ACCUDITI E OSPITATI PRESSO IL CANILE COMUNALE DI MURATELLA (via della Magliana 856/856h), NEL PERIODO DAL 1° MAGGIO 2016 A DATA ATTUALE. SOMME UTILIZZATE PER COPERTURA SPESE CIBO, MANUTENZIONE E CURE SANITARIE, ANTICIPATE DA CITTADINI-E SOLIDALI tramite fondo di MAGROMA e CON AUSILIO LAVORATORI E LAVORATRICI IN “AUTOGESTIONE PRODUTTIVA” DAL 1° MAGGIO 2016, CANILE COMUNALE DI MURATELLA.

DIFFIDA AD ADEMPIERE E INGIUNZIONE DI PAGAMENTO PER ENTE LOCALE ROMA CAPITALE. PREAVVISO AZIONI LEGALI E INIZIATIVE DI TUTELA PER ABBANDONO, MALTRATTAMENTO ANIMALI DA PARTE DI DIRIGENTI E RESPONSABILI DEL DIPARTIMENTO COMPETENTE E DEI VARI UFFICI E STRUTTURE DI VIGILANZA DI ROMA CAPITALE, OMISSIONE E RITARDO IN ATTI DI UFFICIO e altre ipotesi in via di accertamento in sede penale, civile, contabile e amministrativa. RICHIESTA INFORMAZIONI E INTERVENTO EX L. 241/90 (articoli 5,7,9) a tutela di “interessi collettivi diffusi” e per ripristino corretto adempimento e trasparenti procedure amministrative e atti conseguenti in materia contabile, di regolarità amministrativa, con osservazioni e rilievi per rimborso spese sostenute dai “cittadini-e solidali” e per futura erogazione fondi e finanziamenti, per acquisto cibo con erogazione regolare, adempimenti di tutela socio sanitaria (manutenzione, cure sanitarie) degli animali (gatti e cani) ospitati presso il CANILE COMUNALE DI MURATELLA e del servizio dei canili comunali, entro il termine di giorni 10 (dieci) dalla data della presente nota di intervento e diffida ad adempiere.

L’Associazione di difesa e tutela utenti e consumatori dei servizi pubblici, in sigla Usicons, legalmente costituita e operante sul territorio nazionale, interviene ai sensi di quanto previsto dalla Legge 241/1990 (articoli 5,7,9) a tutela di “interessi collettivi diffusi” e con rilievi di intervento per la situazione indicata nell’oggetto della presente, sia per le procedure di rimborso per le spese sostenute nel periodo 1° maggio 2016 – gennaio 2017, a titolo di acquisto di cibo per cani e gatti ospitati presso il canile comunale di MURATELLA, riservandosi in apposito incontro congiuntamente ai responsabili della MAG ROMA (con i relativi giustificativi di spesa) e di delegazione di lavoratori e lavoratrici che in questi 8 mesi, hanno erogato e svolto attività e servizi nell’inazione e nel comportamento omissivo, dei dirigenti comunali preposti e competenti, in regime di “autogestione produttiva” nelle more di regolari, trasparenti procedure di bando di gara e di appalto. Sia, per il ripristino delle corrette, periodiche e regolari procedure amministrative e contabili, per il futuro, necessarie e finalizzate ad un adempimento di Roma Capitale per il cibo, la manutenzione, le spese per cure sanitarie di un servizio socio-assistenziale e di tutela sanitaria, finalizzata alla tutela e benessere degli animali di spettanza e di competenza di Roma Capitale e dei dirigenti comunali addetti, che allo stato attuale e nonostante reiterati solleciti in via amichevole, sono responsabili di condotta omissiva nell’ambito delle funzioni, prerogative di loro spettanza. La presente vale quale diffida ad adempiere e come ingiunzione di pagamento. Si resta in attesa di notizie e informazioni, in merito all’adempimento, si resta in attesa di convocazione di specifico incontro con Assessora Montanari, Segreteria e Ufficio di Gabinetto del Sindaco, i Presidenti delle CC.CC.PP. e i dirigenti a vario titolo competenti, per la soluzione di tale incresciosa situazione, con comunicazione ai recapiti Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o mezzo fax al numero 06 77201444. In difetto, ferme restando gli accertamenti per la condotta omissiva dei dirigenti già attuata, nelle sedi competenti e opportune, si procederà ulteriormente.

L’intervento ex L. 241 90, ha la funzione di veder rispettati e applicati, in termini operativi, con procedure periodiche, contabilmente trasparenti e corrette, gli adempimenti per il buon andamento del servizio pubblico di tutela e benessere degli animali, per l’efficacia e l’efficienza dell’azione amministrativa, nell’ambito di una riorganizzazione di questi servizi  Roma Capitale. Distinti saluti.

Il Presidente e responsabile legale p.t. Associazione USICONS

– Prof. Giuseppe Martelli

 

   

CAMPIDOGLIO.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Roma la Repubblica.it
mercoledì 04.01.2017 ore 10.48
Le ultime notizie

CAMPIDOGLIO, USI IN PROTESTA CONTRO PRIVATIZZAZIONE MUNICIPALIZZATE

Presidio di un gruppo di aderenti al sindacato Usi, questa mattina in Campidoglio, per protestare contro l'ipotesi di privatizzazione delle aziende municipalizzate. "Ce lo aspettavamo - si legge in una nota del sindacato - l'assessore Colomban di Roma Capitale sta costruendo, come si legge nelle interviste che rilascia in questi giorni, una Rroma Capitale, dove torna un vecchio ritornello che di nuovo non ha nulla: "privato è più bello". Infatti, la sua ricetta che di innovativo non ha nulla rispetto alle Giunte precedenti, vuole dismettere le società di secondo livello (tra le quali ci sta la Roma Multiservizi spa, ma non solo quella...), far entrare il privato in Ama e Atac. Non c'era bisogno di un assessore "Movimento 5 stelle" per fare tutto questo, ci aveva già pensato il Governo 'Renziloni': ricordate il decreto Madia colpito dalla bocciatora della Corte Costituzionale?". "L'USI - prosegue la nota - non può accettare che aziende partecipate, servizi pubblici siano smantellati o privatizzati, né che i lavoratori e le lavoratrici facciano la fine di quelli di Almaviva (dallo 060606): Licenziati e senza prospettive future". (omniroma.it)
(03 Gennaio 2017 ore 13:03)
 

3 GENNAIO 2017 DALLE 10 ALLE 14 .

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

MOBILITAZIONE

3 GENNAIO 2017 DALLE 10 ALLE 14

PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO (già “autorizzato” e preavvisato)

PRESIDIO DI LOTTA

Ce lo aspettavamo, l’Assessore Colomban di Roma Capitale (con delega a riorganizzazione…leggasi distruzione della aziende partecipate) sta costruendo, come si legge nelle interviste che rilascia in questi giorni, una ROMA CAPITALE, dove torna un vecchio ritornello che di NUOVO NON HA NULLA: “privato è più bello”

Infatti, la sua ricetta che di innovativo non ha nulla rispetto alle Giunte precedenti (DA RUTELLI IN POI, PASSANDO PER VELTRONI, ALEMANNO, MARINO…), vuole dismettere le società di secondo livello (tra le quali ci sta la ROMA MULTISERVIZI SPA, ma non solo quella…), far entrare il privato in AMA e ATAC (come se non ci fossero già da anni, servizi esternalizzati di AMA e ATAC)

Non c’era bisogno di un assessore “Movimento 5 stelle” per fare tutto questo, ci aveva già pensato  il GOVERNO RENZILONI …RICORDATE IL DECRETO MADIA COLPITO DALLA BOCCIATURA DELLA CORTE COSTITUZIONALE?

Senza contare I PESSIMI SEGNALI CHE PROVENGONO DAL SETTORE EDUCATIVO-SCOLASTICO, DAI TANTI SERVIZI E ATTIVITA’ SOCIO ASSISTENZIALE E SOCIO EDUCATIVO affidati alle cooperative, sempre a rischio di chiusura, ristrutturazione, tagli di finanziamenti, rischi occupazionali, SU SERVIZI IMPORTANTI PER LA CITTADINANZA…

L’USI non può accettare che aziende partecipate, servizi pubblici siano smantellati o privatizzati, né che i lavoratori e le lavoratrici facciano la fine di quelli di ALMAVIVA (dallo 060606): LICENZIATI E SENZA PROSPETTIVE FUTURE (se NON LA LOTTA A OLTRANZA).E ANCHE AZIENDE DI PRIMO LIVELLO COME FARMACAP SONO NELL’OCCHIO DEL CICLONE…O LA VICENDA DEI CANILI COMUNALI (con un cambio di gestione e di appalto in corso).

Per questo, a partire dai lavoratori e dalle lavoratrici della ROMA MULTISERVIZI,

CON IL NUOVO ANNO 2017 L’UNIONE SINDACALE ITALIANA e I COORDINAMENTI E COMITATI DI LOTTA, CHIAMANO ALLA LOTTA, ALLA MOBILITAZIONE E ALLA PARTECIPAZIONE COMBATTIVA E DIRETTA.

IL 3 GENNAIO 2017, DALLE 10 ALLE 14, PRESIDIO A PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO (autorizzato già dalla Questura e preavvisato ritualmente).

Come segnale di disponibilità nostra (non abbiamo governi amici, sindaci amici o assessori amici, ma come aut organizzati-e proviamo a ragionarci…), chiederemo l’incontro con COLOMBAN, che allo stato attuale, snobba la questione di fare un serio confronto sulla situazione della MULTISERVIZI e delle altre partecipate, con la GIUNTA LA QUESTIONE CHE SI INTRECCIA TRA LAVORO-OCCUPAZIONA-SERVIZI PUBBLICI-RICOSTRUZIONE DI UN TESSUTO ECONOMICO DECENTE E SERI PIANI DI “RILANCIO INDUSTRIALE” DELLE AZIENDE COMUNALI E DEI SERVIZI DI COMPETENZA DI ROMA CAPITALE (anche quelli già esternalizzati). Non lasciamoci frenare o “abbindolare” dalle false promesse, o dai falsi obiettivi dei soliti sindacati concertativi o di sindacati autonomi.

Riprendiamo il futuro lavorativo nelle nostre MANI, DIAMO DIMOSTRAZIONE che possiamo “resistere un minuto in più dei padroni” e delle istituzioni.

Dopo i festeggiamenti del nuovo anno (anche se non ci sta molto da…festeggiare), LA LOTTA DEVE RIPRENDERE IN MANIERA CONGIUNTA, SOLIDALE E COLLEGIALE, insieme possiamo cambiare questo modello sociale che ci vogliono imporre, a partire dalla nostra città.

IL VECCHIO SLOGAN “Privato è bello”, CHE RILANCIA COLOMBAN (e chi ce l’ha messo), HA GIA’ AVUTO, NEGLI ANNI PASSATI, COME EFFETTO A ROMA… “IL SISTEMA DI MAFIA CAPITALE” (erano servizi privatizzati ed esternalizzati, infatti quelli che erano fonte di lucrosi e criminali profitti e introiti), LA PROGRESSIVA DEQUALIFICAZIONE DI TANTI SERVIZI PUBBLICI, UN AUMENTO DI FATTO DEI COSTI A CARICO DELLA CITTADINANZA E DEI BENEFICIARI DEI SERVIZI, SULLA PELLE DI LAVORATRICI E LAVORATORI.

 

Segreteria intercategoriale USI

-  RSA Usi Roma MULTISERVIZI

– RETE MUNICIPALIZZATE DI ROMA

COMITATI E COORDINAMENTI DI LOTTA

e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

   

Pagina 8 di 44