Nibirumail Cookie banner

Il Cineforum “La Settima Arte”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il Cineforum “La Settima Arte”

con la collaborazione dell’associazione culturale “ISIDE”,

dell’Associazione “Piccole Ombre” e

della sezione USICONS dell’XI Municipio

presenta

SABATO 14 LUGLIO 2018 a partire dalle ore 21

c/o la sede di Piazza Gaetano Mosca 50

(zona Trullo Montecucco, Roma)

per i 50 anni dal 1968 il film: Easy Rider,

 

Conosciuto anche come Easy Rider - Libertà e paura, è un film del 1969 diretto e interpretato da Dennis Hopper, con Peter Fonda (Wyatt "Capitan America") e Jack Nicholson (George Hanson); narra il viaggio attraverso l'America da Los Angeles alla Louisiana di due motociclisti sui loro chopper, in totale libertà.  Considerato da molti critici il film simbolo della Nuova Hollywood, ha vinto il premio per la miglior opera prima al 22º Festival di Cannes e ha guadagnato due nomination all'Oscar.

 

 

 

Film molto importante, si inserisce nel contesto culturale del '68,  cultura di controtendenza e voglia di evasione - libertà da una piatta società medio-borghese.

Il tema del viaggio percorre e traccia le linee generali del film: da molti critici è infatti considerato il road movie per eccellenza ed è indubbiamente il film su due ruote più celebre in assoluto. Il film esprime chiaramente la cultura del mondo hippie di fine anni '60: i protagonisti sono malvisti dalla gente comune per il loro aspetto, il loro modo di vestire, di vivere e di comportarsi, pur essendo persone non violente che vanno per la loro strada senza creare fastidi. Particolarmente apprezzata la fotografia e i relativi paesaggi, in particolare le ambientazioni nelle zone desertiche del Sud statunitense, che restano impresse negli occhi dello spettatore; da segnalare anche le immagini psichedeliche, tipiche del periodo, durante la visita di New Orleans.

A livello visivo è fondamentale anche la carrellata di veri disegni eseguiti da detenuti del carcere che compare in una scena del film. Importante anche la colonna sonora, composta da canzoni rock del periodo fine anni sessanta (soprattutto la celeberrima Born to Be Wild degli Steppenwolf).

 

DALLE ORE 19,30 CENA SOCIALE AUTOGESTITA,

OFFERTA DALL'ASSOCIAZIONE CULTURALE ISIDE

per l'apertura della “GROTTA DI MEDITAZIONE”, all'interno di un progetto di insegnamento e pratica di attività orientali: tecniche di rilassamento e meditazione – Reiki – Terapie orientali …..

LargoG.Veratti25.00146Roma.luglio2018