Nibirumail Cookie banner

Miorelli Roma. STATO DI AGITAZIONE del personale.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

UNIONE SINDACALE ITALIANA – USI  fondata nel 1912

SEGRETERIA PROVINCIALE INTERCATEGORIALE ROMANA

RSA USI CTS c/o MIORELLI spa

Sede: Largo Giuseppe Veratti 25

00146 ROMA

fax 06/77201444 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sede nazionale USI C.T.&S. Via Ricciarelli 37 -

20148 Milano

tel. 02 54107087 fax 02 54107095

E mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

sito naz. www.unionesindacaleitaliana.eu/www.usiait.it

Roma 6 agosto 2018

al CAPO AREA DI ROMA della Soc. MIORELLI Service SpA

GIANLUCA .................

fax 06/83052149

e p.c. al responsabile centro sud della Soc. MIORELLI Service SpA

LUCIANO .....................

fax 055/0948178

e Al RAPPRESENTANTE LEGALE P.T. MIORELLI Service SpA sede legale

e amm.va Mori (TN)

fax 0464/916503

E p.c. Al neo amministratore e direttore generale della CDP

sede fax 06/42214026

E p.c. agli RLS della CDP

 

OGGETTO:  INDIZIONE STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLE PULIZIE PRESSO LA CDP AFFIDATE ALLA DITTA MIORELLI. CONTESTAZIONE RISPETTO A ILLEGALI ORDINI DI SERVIZIO, UTILIZZATI CON PROCEDURA NON CONFORME NON PREVISTA DAL CCNL DI CATEGORIA, DA COMUNICAZIONI PERVENUTE PER VIE INFORMALI (…TRAMITE WHATSAPP). CARENZA DI ESAME E CONFRONTO CON RSA INTERNE, IN VIOLAZIONE DEL SISTEMA CORRETTO E LEGALE DI RELAZIONI SINDACALI INDUSTRIALI, CON ATTI UNILATERALI NON CONCORDATI CON SINDACATI E RSA INTERNE. AVVISO DI ATTIVAZIONE DEI SERVIZI ISPETTIVI E AVVISO DATA COMMITTENZA DELL’APPALTO, ALLE COMMISSIONI PARLAMENTARI - RINNOVO RICHIESTA  di INCONTRO SINDACALE, per prosecuzione confronto sindacale livello aziendale, su problematiche rimaste in sospeso e in merito anche ad adempimenti normativa su salute e sicurezza (D. lgs. 81/2008) e art. 2087 del codice civile.

La RSA USI, legalmente costituita e presente in azienda con tutti i diritti di cui al titolo 3° della Legge 300 1970, e la Segreteria Provinciale indicono lo STATO DI AGITAZIONE dalla data odierna DEL PERSONALE ADDETTO ALLE PULIZIE PRESSO LA CDP AFFIDATE ALLA DITTA MIORELLI.


Purtroppo nonostante gli impegni presi dalla Vostra ditta in merito alle contestazioni da parte della nostra organizzazione al comportamento della vostra capo operaia Sig.ra ........., per una gestione personale e clientelare delle attività di pulizia, per l’assegnazione di mansioni e straordinario (o ore eccedenti), la nostra O.S. anche nella persona della nostra RSA ha potuto ravvisare la continuazione delle discriminazioni e di disparità di trattamento, con un aumento dei carichi di lavoro solo per alcune lavoratrici e un improprio e illegittimo utilizzo, di invio di comunicazioni tramite modalità “whatsapp”, su telefoni cellulari personali, in merito ai quali non è nemmeno stata data, nessuna autorizzazione.


Ricordiamo che tale modalità, non sia conforme nè prevista dal CCNL di categoria e che questo comportamento della Sig.ra .........., già in tempi precedenti non rivelatesi adatta a compiti impegnativi, anche per le sue note difficoltà, evidenzia nuovamente il sistema di gestione non trasparente né efficace, di gestione corretta della forza lavoro. Non risultano correttamente predisposti ordini di servizio scritti, notificati nominalmente ai dipendenti, previo esame e confronto sulle materie sulle quali tali OdS incidono, con le Rsa e i sindacati. Ciò in palese violazione del CCNL, delle regole di corrette relazioni sindacali, nonché della legge (D. lgs. 50/2016), in materia di appalti. Tra l’altro come O.S. siamo venuti a conoscenza di nuove assunzioni, con orari di miglior favore rispetto al precedente personale dipendente, senza che prima sia stata fatta richiesta esplicita alle operaie in part-time, della volontà di aumentare il proprio orario lavorativo, come previsto obbligatoriamente come adempimento datoriale, dal D. Lgs. 81/2015, sul regime di part time.


Si precisa e si ricorda, il dovere anche dei responsabili locali degli appalti, di informare sempre le RSA per eventuali ordini o comunicati che possono incidere, negativamente, sulle condizioni di lavoro delle operaie in servizio, così come è necessario informare le organizzazioni sindacali in merito ad ogni variazioni organizzativo.


Si auspica che “incidenti di percorso” come quelli descritti siano per il futuro evitati. perché le condizioni del personale, specie le lavoratrici anche sotto l’aspetto della salute e  della sicurezza (anche per tutela generale ex art 2087 codice civile), devono trovare soluzioni adeguate, equilibrate e idonee, evitando un aumento dei carichi di lavoro. Ci risulta inoltre che non sia stato ancora fatto svolgere il corso di formazione alla Rls eletta, come obbligo di legge (D. Lgs 81/2008).

Distinti saluti

Per Unione Sindacale Italiana e

Usi C.T.&S. prov. e per la Rsa Usi interna

il responsabile organizzativo nazionale

Prof. GIUSEPPE MARTELLI