Mobbing. Perchè

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail



[1] Il “danno biologico” consiste nella lesione alla integrità psico – fisica  dell’individuo determinata da un fatto illecito altrui, cioè un comportamento  “doloso o colposo” che cagioni un “danno ingiusto”, così come previsto  dall’art.2043 del codice civile. L’istituto è frutto della elaborazione  giurisprudenziale operata dalla Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione  alla fine degli anni ’80, che ha portato alla estensione della risarcibilità dei  danni civili, prima limitati ai soli danni economici derivanti dalla perdita  della capacità lavorativa e successivamente estesi fino a ricomprendere ogni  lesione all’integrità psico – fisica dell’individuo considerato nel suo  complesso, comprensiva anche del danno alla salute ed alla vita di relazione.