Appalto - Azione diretta verso il Committente

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Cass. civ. Sez. lavoro, 22-06-2012, n. 10439 (rv. 622923)

Costr. Generali Appalti Cog Ap S.p.A. c. Annunziata e altri

APPALTO PRIVATO Ausiliari dell'appaltatore

APPALTO (CONTRATTO DI)
- Ausiliari dell'appaltatore - Diritti verso il committente -
Disposizione dell'art. 1676 cod. civ.
-Ambito di applicazione -
Subappalto di lavori pubblici
- Inclusione - Fondamento

La disposizione dell'art. 1676 cod. civ. - in base alla quale i dipendenti dell'appaltatore hanno azione diretta verso il committente, fino a concorrenza del debito del committente verso l'appaltatore, per conseguire quanto loro dovuto per l'attività prestata nell'esecuzione dell'appalto - si applica anche al subappalto di lavori pubblici, ai sensi dell' art. 141 del D.P.R. n. 554 del 1999, sia perché il subappalto è un vero e proprio contratto di appalto, seppure caratterizzato da derivazione da altro contratto di appalto, sia perché, nell'appalto e nel subappalto, ricorre la stessa esigenza di tutela dei lavoratori, onde preservarli dal rischio di inadempimento del datore di lavoro.

(Rigetta, App. Salerno, 20/07/2010)

FONTI
CED Cassazione, 2012