Nibirumail Cookie banner

Comunicati Milano

Piazza Fontana. A 42 anni dalla strage. Risarcito Roberto.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

Piazza Fontana, a 42 anni dalla strage sopravvisuto risarcito con 500mila euro

Data:  30/04/2011 16:35

Genova, 30 apr.

Sara' risarcito con piu' di 500mila euro, 42 anni dopo la strage di piazza Fontana, a Milano, un sopravvissuto.

Lo ha stabilito il giudice del lavoro del Tribunale di Imperia, Enrica Drago, accogliendo il ricorso di R ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::, 71 anni, all'epoca cassiere della Banca Nazionale del'Agricoltura, dove avvenne la strage. Le perizie hanno accertato che l'uomo soffre di disturbi derivanti dal trauma per l'attentato.

Il giudice ha stabilito che Antonucci Prina dovra' ricevere 162 mila euro e un vitalizio mensile dal ministero dell'Interno e 355 mila euro dall'Inps.

 

Sicurezza e dell’Igiene sui luoghi di Lavoro.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Milano li, 03.05.11

Spettabile
Solo Fax
Fax 02 25 06 02 86
Tel 02 25 06 02 84/85
ECO DIMAR
Via Veglia, n° 38
20159 Milano

Spettabile
Fondazione Sacra Famiglia
Piazza Mons. Moneta, 1
20090 Cesano Boscone MI
Fax 02 45 67 74 10   

Oggetto: applicazione alla normativa della “Sicurezza e dell’Igiene sui luoghi di Lavoro”.

In premessa. Il datore di Lavoro è vincolato dal D.Lgs n. 626/1994 e dal testo unico per la sicurezza e la salute sul lavoro in attuazione dell’art. 3 L. 229/2003.

Leggi tutto: Sicurezza e dell’Igiene sui luoghi di Lavoro.

 

Pagare ancora! Associazione Dax 16 Marzo2003

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Associazione Dax 16 Marzo2003

Pagare ancora!

Diventa esecutiva la sentenza del processo sui fatti del S.Paolo chiuso in cassazione nel 2009 con da un lato l'assoluzione piena delle forze dell'ordine e dall'altro le condanne di due compagni a un anno e 8 mesi di reclusione per violenza e resistenza più il pagamento di un risarcimento il cui ammontare è stato stabilito in misura superiore a 100.000 euro!

L'esazione di questo risarcimento non si è fatta attendere, così è stato prontamente emesso il "provvedimento di esproprio della busta paga" di un compagno, per mezzo del pignoramento del quinto dello stipendio. Un debito ingente, un peso da trascinarsi dietro per la vita.

Pagare per aver perso un compagno, pagare per essere stati caricati e picchiati a sangue all'ospedale S.Paolo, pagare per le menzogne dei giornali, pagare per le scandalose sentenze dei tribunali.

Pagare ancora oggi, dopo otto anni, con il sudore quotidiano.

Leggi tutto: Pagare ancora! Associazione Dax 16 Marzo2003

   

Pagina 51 di 58