Lavoro Nero. Compentenze anche all'INPS.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Lavoro sommerso: nuove competenze attribuite agli ispettori degli Enti previdenziali

L'INPS, con circolare n. 157 del 7 dicembre 2010, nel rinviare per quanto concerne gli aspetti operativi che interessano direttamente l'attività ispettiva ai contenuti della circolare del Ministero del Lavoro n. 38 del 12 novembre 2010, provvede a fornire le prime indicazioni in merito alla nuova disciplina delle sanzioni civili ed in particolare alle nuove competenze attribuite agli ispettori degli Enti previdenziali. In relazione all'attività di vigilanza, fra le novità introdotte dal c.d. "collegato lavoro" (Legge n. 183/2010) è da segnalare l'estensione anche agli ispettori dell'INPS del potere di contestazione e notificazione, ai sensi dell'art. 14, L. 689/1981, della "maxisanzione" nei casi di impiego di lavoratori in "nero". La competenza ad irrogare la cosiddetta "maxisanzione" decorre dalla data di entrata in vigore della legge 183/2010 (24 novembre 2010) ed è riferita anche agli illeciti commessi prima del 24 novembre 2010, purché proseguiti oltre tale data.
(Autore: L.S.)