Benvenuti sul sito dell'Unione Sindacale Italiana!

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Gli articoli, i comunicati, le lotte, le iniziative, hanno un permanenza limitata per fare posto a nuove pubblicazioni. Pertanto in automatico tutto viene archiviata. I/Le compagni/e interessati a documentazione non più presente nel sito, possono nell'eventualità fare richiesta alla sede di Milano.

Giuseppe Pellizza da Volpedo, Il Quarto Stato (1901), olio su tela, cm 293x545, Milano, Museo del Novecento, Palazzo dell'Arengario. « Siamo in un paese di campagna, sono circa le dieci e mezzo del mattino d'una giornata d'estate, due contadini s'avanzano verso lo spettatore, sono i due designati dall'ordinata massa di contadini che van dietro per perorare presso il Signore la causa comune...  »

L'EMANCIPAZIONE DEI LAVORATORI SARÁ OPERA DEI LAVORATORI STESSI

L'Unione Sindacale Italiana, fedele ai principi dell'A.I.T. (Association Internacional de los Trabajadores) fondata nel 1912, disciolta dal fascismo nel 1922, si è faticosamente ricostituita alla fine degli anni settanta. 

L'USI è l'organizzazione nazionale di tutti i salariati, i precari e disoccupati, di ogni sesso e nazionalità residenti in Italia che si propongono di raggiungere con le proprie forze l'emancipazione dell'uomo liberandosi da qualsiasi dominio economico, politico, morale. (Art. 2 Principi dell'USI) 

Coerentemente con gli scopi che si prefigge, l'USI tende all'autorganizzazione dei lavoratori; pratica la democrazia diretta; si fonda sui principi dell'autogestione; non è dipendente nè tributaria di alcun partito politico,di alcun movimento specifico, di alcun dogma religioso o laico.

L'Autogestione delle Lotte per l'Autogestione del Lavoro.

Collrgamento con l'altro sito dell'USI Ufficiale e Nazionale:

www.usiait.com; www.usiait.it.

Lotta di Classe

www.lottadiclasse.org

 

GENOVA, 20 luglio 2001. PER NON DIMENTI.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Luglio 2017 10:00 Scritto da Sandro Giovedì 20 Luglio 2017 09:56

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

U.S.I.  - Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912

Confederazione di sindacati autogestiti e di federazioni intercategoriali USI

Segreteria generale collegiale confederale


MILANO Via Ricciarelli 37 20148 tel. 02 54107087 fax 02 54107095

E mail Pec Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sede ROMA Largo Veratti 25 00146  Fax 06/77201444 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sede UDINE  Via G. Marchetti 46 33100 tel. 0432/1503360 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Roma/Milano/Udine/Caserta 20 Luglio 2017

 

GENOVA, 20 luglio 2001 – 20 LUGLIO 2017

°°°°°°°°°°°°°°

16 ANNI FA, IL G8 DI GENOVA, UNA MATTANZA

CONTRO TUTTE-I COLORO CHE CONTESTARONO IL

LIBERISMO, I POTENTI, GLI INTERESSI ECONOMICI E FINANZIARI MONDIALI…sulla pelle delle PERSONE

 

PER NON DIMENTI … CARLO

 

Carlo Giuliani, un ragazzo come tanti-e di noi, assassinato il 20 luglio 2001 a Genova

 

NON DIMENTICHIAMO, CHI NON HA MEMORIA

NON HA FUTURO…le nostre lotte proseguono…

 

Segreteria nazionale collegiale Confederazione USI

   

Nel ricordo nella memoria se pur nella diversità.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Giugno 2017 14:48 Scritto da Sandro Martedì 27 Giugno 2017 14:41

Nel ricordo nella memoria se pur nella diversità.

Stefano Rodotà ci ha lasciato, per un viaggio in un mondo senza confini,  dai mille colori, dove libertà e giustizia sociale non sono un miraggio, ma una pratica diffusa e solidale.

Ci ha insegnato tanto, non solo per le generazioni di giuristi che lo hanno conosciuto, ma per tanti e tante che ne hanno condiviso battaglie e lotte per i diritti sociali, di cittadinanza, la sua vita e la sua attività ha  reso semplice e comprensibile le tante questioni sui "beni comuni", sulla "democrazia partecipativa", sui principi che sono degli anticorpi per tutti-e coloro che non sono disponibili a rendere merce ogni cosa, ogni sentimento, ogni modello di relazione sociale, pur nella diversità di vedute e di pratiche rispetto a noi autorganizzati-e, per l'autogestione del lavoro e sociale.

E' stato un perenne ricercatore, anche adesso che materialmente non è più con noi, è in viaggio per una nuova ricerca, una nuova sperimentazione, un mondo nuovo...

Buon viaggio, Stefano, un altro mondo è possibile ....

che la terra ti sia lieve.............

I compagni e le compagne dell'Unione Sindacale Italiana

USI fondata nel 1912

   

Pagina 1 di 71