Lavoro domestico conviventi e non. 1° gennaio 2014

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Collaboratori familiari - Lavoro domestico non conviventi

Retribuzioni minime mensili


Dal 1 gennaio 2014

Qualificati

Livello Minimo Totale
DS 7,93 7,93
D 7,60 7,60
CS 6,58 6,58
C 6,26 6,26
BS 5,93 5,93
B 5,59 5,59
AS 5,27 5,27
A 4,47 4,47

Minimi di retribuzione

Le tabelle riportano gli importi orari.

Aumenti salariali 2014/2016

Gli accordi 9 aprile 2013 e 21 maggio 2013 hanno confermato il meccanismo di aggiornamento annuale previsto dall'art. 36 del c.c.n.l. che prevede l'aumento automatico dei minimi tabellari in misura pari all'80% della variazione dell'indice Istat. A copertura del residuo 20%, stabiliscono i seguenti incrementi dei minimi, riferiti ai lavoratori conviventi inquadrati nel liv. B Super e da riproporzionare per gli altri livelli.

- 1° gennaio 2014: € 7,00

- 1° gennaio 2015: € 6,00

- 1° gennaio 2016: € 6,00

Pertanto, nel triennio di vigenza contrattuale, l'aumento automatico si applicherà sui minimi tabellari comprensivi degli incrementi contrattuali ora pattuiti. Ad esempio, per il liv. B Super, al 1° gennaio 2014 l'aggiornamento Istat sarà effettuato sulla base di 834,44 euro (il minimo tabellare vigente pari a 827,44 euro incrementato di 7,00 euro).

Livelli CS-DS (assistenti a non autosufficienti) assunti a copertura dei riposi del titolare dell'assistenza

Il datore di lavoro che abbia in servizio uno o più lavoratori a tempo pieno addetti all'assistenza di persone non autosufficienti inquadrati nei livelli CS o DS, può assumere in servizio uno o più lavoratori, conviventi o meno, da inquadrare nei livelli CS o DS, con prestazioni limitate alla copertura dei giorni di riposo dei lavoratori titolari dell'assistenza Tali prestazioni saranno retribuite su base oraria nei seguenti importi, comprensivi delle maggiorazioni previste:

Livello Paga oraria
CS 7,14
DS 8,61

 

Aumenti periodici di anzianità

Per ciascun biennio di servizio prestato ogni lavoratore ha diritto ad un aumento del 4% sul minimo di retribuzione.

Il numero massimo di aumenti maturabili è pari a 7 (5 aumenti fino al 31.3.1988).

Indennità sostitutiva di vitto (importi giornalieri):

Decorrenza Per ciascun pasto
1.10.1984 0,52
1.4.1985 0,54
1.10.1985 0,55
1.4.1986 0,57
1.10.1986 0,57
1.4.1987 0,58
1.10.1987 0,59
1.4.1988 0,70
1.10.1988 0,71
1.4.1989 0,74
1.10.1989 0,76
1.4.1990 0,79
1.10.1990 0,81
1.4.1991 0,84
1.10.1991 0,86
1.4.1992 0,89
1.7.1992 0,98
1.10.1992 1,00
1.4.1993 1,02
1.10.1993 1,04
1.4.1994 1,07
1.10.1994 1,08
1.4.1995 1,12
1.10.1995 1,15
1.4.1996 1,17
16.7.1996 1,19
1.1.1997 1,20
1.1.1998 1,22
1.1.1999 1,24
1.1.2000 1,27
1.1.2001 1,30
1.4.2001 1,40
1.1.2002 1,431
1.1.2003 1,470
1.1.2004 1,505
1.1.2005 1,531
1.1.2006 1,559
1.3.2007 1,637
1.1.2008 1,666
1.1.2009 1,709
1.1.2010 1,72
1.1.2011 1,75
1.1.2012 1,81
1.1.2013 1,85

Mensilità contrattuali 13


Apprendistato

Per il settore in esame la contrattazione nazionale non ha ancora provveduto ad attuare la disciplina dell'apprendistato di cui al  D.LGS n. 276/2003.

Lavoro domestico conviventi
Retribuzioni minime mensili - 1 gennaio 2013

Dal 1 gennaio 2013

Qualificati

Livello Minimo Indennità di funzione Totale
DS 1.158,42 163,14 1.321,56
D 1.103,26 163,14 1.266,40
CS 937,78 0,00 937,78
C 882,62 0,00 882,62
BS 827,44 0,00 827,44
B 772,28 0,00 772,28
AS 717,12 0,00 717,12
A 606,79 0,00 606,79
Tempo parziale C 639,88 0,00 639,88
Tempo parziale BS 579,21 0,00 579,21
Tempo parziale B 551,63 0,00 551,63
Assistenza notturna DS 1.332,20 0,00 1.332,20
Assistenza notturna CS 1.078,44 0,00 1.078,44
Assistenza notturna BS 951,56 0,00 951,56
Presenza notturna 637,14 0,00 637,14

Tempo parziale = 30 ore settimanali

Aumenti salariali 2014/2016 - Accordo di rinnovo 9 aprile 2013

L'accordo di rinnovo 9 aprile 2013 ha confermato il meccanismo di aggiornamento annuale previsto dall'art. 36 del c.c.n.l. che prevede l'aumento automatico dei minimi tabellari in misura pari all'80% della variazione dell'indice Istat. A copertura del residuo 20%, l'accordo stabilisce i seguenti incrementi dei minimi, riferiti ai lavoratori conviventi inquadrati nel liv. B Super e da riproporzionare per gli altri livelli.

Decorrenza Incremento
1° gennaio 2014 7,00 euro
1° gennaio 2015 6,00 euro
1° gennaio 2016 6,00 euro

Pertanto, nel triennio di vigenza contrattuale, l'aumento automatico si applicherà sui minimi tabellari comprensivi degli incrementi contrattuali ora pattuiti. Ad esempio, per il liv. B Super, al 1° gennaio 2014 l'aggiornamento Istat sarà effettuato sulla base di 834,44 euro (il minimo tabellare vigente pari a 827,44 euro incrementato di 7,00 euro).

Fonti: Verbale acc. 9 aprile 2013