Nibirumail Cookie banner

Sede Milano

Via Ricciarelli, n° 37.

20148 Milano. (Zona Rebrandt/Aretusa/Osoppo)

Telefono - 02 54 10 70 87.

Tel./Fax  - 02 54 10 70 95.

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Come arrivare:

Filobus: 90; 91. Fermata Piazzale Brescia.

Autobus: 98. Fermata Aretusa/Rembrad.

BUS: 80/63. Fermata Rembradt/Aretusa.

Tram n° 16: Fermata P.zza Brescia/Ricciarelli

MM 2: Uscita Romolo Filobus 90. 1° fermata dopo p.zzale Brescia.

MM 1: Uscita Gambara (MM direzione Bisceglie).

MM 5: Uscita Lotto, Autobus 98, fermata Aretusa.


Verifica e controllo buste paga dei CCNL.

Calcolo TFR

CAAF

  • C/O l’Unione Sindacale Italiana di via Ricciarelli n.37.

Il servizio per gli associati USI è cosi disposto:

730 - congiunto - pensionati.

E' attivo il servizio per l'identità digitale (SPID).


INOLTRE.

E' Stato ampliato con i legali già operanti (con costi contenuti) c/o la sede USI di Milano i sguenti servizi:

  • Diritto di Famiglia;
  • Diritto Minorile;
  • Diritto penale;
  • Diritto dell'immigrazione;
  • Risarcimento danni (lavoro - civile e penale - sinistri - errata diagnosi medica).

 

Per informazioni chiamare i seguenti numeri:

Tel. 02.87.18.80.48

Tel. 02.87.18.40.49

Tel. 02 54 10 70 95 (operativo tutti i giorni)

Tel. 02.54.10.70.87 (operativo tutti i giorni)

Oppure potete scrivere a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


NORMATIVA PER RIDUZIONE STRESS SUL POSTO DI LAVORO

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

SA. PR.A.:
PROROGA TERMINE PER ADEGUAMENTO A NORMATIVA PER RIDUZIONE STRESS SUL POSTO DI LAVORO

Nuovo slittamento per l’adeguamento alla normativa concernente lo stress lavoro-correlato.

Il Senato ha infatti concesso ancora altri 5 mesi alle aziende affinchè provvedano ad applicare la normativa.

I termini sarebbero scaduti
ad agosto ma vista la complessità della procedura sono stati prorogati al 31 dicembre 2010 dall’art. 8, comma 12, del decreto legge n. 78 del 2010.

Così anche le aziende private e non solo le pubbliche amministrazioni avranno a disposizione qualche mese in più per valutare i rischi derivanti dallo stress e per attuazione delle metodologie imposte dal D.lgs. 81/08 (Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro).

Nonostante la proroga dei termini SA.PR.A. (Sanità Previdenza Autonoma) sollecita comunque gli operatori affinchè sia adeguino nel minor tempo possibile per ridurre le fonti di stress nell’ambiente di lavoro.

SA.PR.A. fa inoltre sapere che lo staff di medici a disposizione è già intervenuto per ridurre gli elementi potenzialmente portatori di stress sul luogo di lavoro con la convinzione che questo metodo sia il miglior modo per combattere l’assenteismo e gli infortuni.

Per ulteriori informazioni, www.sapra.it

 

Agenzia delle Entrate: Agevolazioni. Lavoro Notturno e Straordinario. Applicazione.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Roma, 17 agosto 2010
Agenzia delle Entrate

OGGETTO: Consulenza giuridica – Imposta sostitutiva – Retribuzioni erogate ai dipendenti per lavoro notturno e straordinario - articolo 2, comma 1, lett. c), D.L. n. 93 del 2008.

La Confederazione ALFA, nella persona del Sig. TIZIO, ha chiesto chiarimenti in merito al regime di tassazione agevolato previsto dall’articolo 2, comma 1, del d.l. n. 93/2008 (convertito dalla legge n. 126/2008) alla luce dei chiarimenti forniti dalla circolare congiunta dell’Agenzia delle Entrate e del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 59/E del 22 ottobre 2008.

Leggi tutto: Agenzia delle Entrate: Agevolazioni. Lavoro Notturno e Straordinario. Applicazione.

 

Chiusa trattativa. SIPRO/LAVORATORI

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Milano 16.08.2010

USI – AIT Milano

Dopo un travaglio durato oltre dieci giorni, si è chiusa nella giornata del 12.08.2010 alle ore 19,00 la trattativa nella nostra sede tra la SIPRO e Lavoratori/e che ha visto coinvolti oltre 17 lavoratori avendo in oggetto diversi contenuti, quali:

Differenze retributive;

Ferie forzate;

Licenziamenti.

La transazione in sede sindacale, ha visto soddisfatti gli interessi dei lavoratori che hanno recuperato quasi integralmente le loro spettanze.

Dobbiamo riconoscere, in questa circostanza la disponibilità alla trattativa del rappresentante della direzione aziendale che in più occasioni ha fatto la spola tra Roma e Milano.

La direzione di Milano, in tutta la fase della trattativa, è stata completamente assente. Non si è vista in nessuna delle occasioni di cui era principale ed unica responsabile.

Sono state transate 17 differenze retributive;

Sono state transate 7 ferie forzate;

Un licenziamento a temine del periodo di apprendistato.

Nella fase di transazione, ha partecipato assieme al sindacato di categoria, lo studio Galleano per le sue competenze, che lo studio Catapano entrabi del foro di Milano, ad entrabi gli studi, va il riconoscimento per il ruolo assunto, da parte dei lavoratori/e che dallo stesso sindacato.

Rimangono sul tappeto con la SIPRO Sicurezza Professionale, alcune questioni che porteremo al momento opportuno a soluzione, se no risolte anticipatamente con la struttura aziendale.

P. la segreteria

USI – C. T. & S.

B. Sandro

 

   

Pagina 56 di 59