Nibirumail Cookie banner

Sede Milano

Via Ricciarelli, n° 37.

20148 Milano. (Zona Rebrandt/Aretusa/Osoppo)

Telefono - 02 54 10 70 87.

Tel./Fax  - 02 54 10 70 95.

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Come arrivare:

Filobus: 90; 91. Fermata Piazzale Brescia.

Autobus: 98. Fermata Aretusa/Rembrad.

BUS: 80/63. Fermata Rembradt/Aretusa.

Tram n° 16: Fermata P.zza Brescia/Ricciarelli

MM 2: Uscita Romolo Filobus 90. 1° fermata dopo p.zzale Brescia.

MM 1: Uscita Gambara (MM direzione Bisceglie).

MM 5: Uscita Lotto, Autobus 98, fermata Aretusa.


Verifica e controllo buste paga dei CCNL.

Calcolo TFR

CAAF

  • C/O l’Unione Sindacale Italiana di via Ricciarelli n.37.

Il servizio per gli associati USI è cosi disposto:

730.

congiunto.

pensionati.

Il servizio è disponibile a tutti.

 

E' attivo il servizio per l'identità digitale (SPID).

Per informazioni chiamare i seguenti numeri:

Tel. 02.87.18.80.48

Tel. 02.87.18.40.49

Tel. 02 54 10 70 95 (operativo tutti i giorni)

Tel. 02.54.10.70.87 (operativo tutti i giorni)

Oppure potete scrivere a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

LA SEDE E' AL MOMENTO CHIUSA IN OTTEMPERANZA AL DCPM

SOLO ATTIVITA' A DISTANZA


Retribuzioni errate

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Milano, 18 febbraio 2020

Spettabile

COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI DIREZIONE DI COMMISSARIATO

Via Romania n. 45 00197 ROMA

VIA MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettabile

COMANDO CARABINIERI

3° REGGIMENTO LOMBARDIA

Via Lamarmora n. 29 20122 MILANO

VIA PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettabile

ISPETTORATO TERRITORIALE DEL LAVORO MILANO - LODI

Via Mauro Macchi n. 9 20124 MILANO

VIA PEC: ITL. Milano-Lodi @pec.ispettorato.gov.it

E p. c.

Spettabile U.S.I. - C.T.&S. Via Ricciarelli n. 37 20148 MILANO

VIA PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

APPALTO SERVIZI DI RISTORAZIONE FABBRO S.p.A. c/o CARABINIERI LOMBARDIA ERRATO PAGAMENTO MENSILITÀ' SUPPLEMENTARI 13.MA E 14.MA 2019 MANCATA CONSEGNA PROSPETTI PAGA AI DIPENDENTI

La presente nell'interesse della lavoratrice sig.ra .................................... ........................ (C.F. .....................), dipendente della Fabbro S.p.A. adibita presso l'appalto dei Servizi di Ristorazione presso l'Arma dei Carabinieri Lombardia - Caserma Lamarmora con mansioni di Cuoca e Addette Mensa ed R.S.A. della O.S. U.S.I.-C.T.&S., che mi legge in copia.

La lavoratrice lamenta l'errato pagamento della tredicesima mensilità 2019, corrisposta nella misura di €788,37.= lorde anziché €1.182,55.= come contrattualmente spettante, in ragione dell'orario part-time al 75% (ali. 1).

Si rileva che analogo errore di pagamento è avvenuto anche in relazione alla quattordicesima mensilità 2019, per la quale erano state conteggiate in busta paga €876,72.= anziché €1.168,96 (ali. 2): il relativo saldo, dopo i solleciti inviati dalla lavoratrice, è avvenuto solo con la busta paga di novembre 2019, con la quale è stato corrisposto alla sig.ra Accurso l'importo lordo di €292,18. = a titolo di "saldo XIV".

La illegittimità del comportamento dell'affidatario dell'appalto in oggetto Fabbro S.p.A. appare evidente, atteso che il ritardato pagamento delle retribuzioni spettanti non trova alcuna giustificazione ed è contrario alle espresse previsioni del CCNL applicato, oltre a causare un oggettivo disagio alla lavoratrice che trae il proprio sostentamento dalla retribuzione part-time in godimento.

Secondo le informazioni assunte dalla sig.ra Accurso, nella sua qualità di R.S.A., presso gli altri lavoratori addetti all'appalto, risulterebbero decurtazioni analoghe sulle mensilità supplementari di 13.ma e 14.ma 2019 anche a carico di altri dipendenti.

Si evidenzia inoltre che, nonostante i precedenti inviti rivolti sia dal Sindacato U.S.I.-C.T.&S. che dal sottoscritto Avvocato, risulta che la Fabbro S.p.A. continua nel suo comportamento omissivo, non mettendo a disposizione delle lavoratrici e dei lavoratori una postazione di stampa delle buste paga, che sono rese disponibili solo tramite internet e neppure con la dovuta regolarità: a titolo di esempio, nel caso della sig.ra Accurso risultano visibili sul sito internet indicato dall'Azienda solo le buste paga dell'anno 2019, mentre non sono più disponibili le buste paga dell'anno 2018. Risulta inoltre che diverse lavoratrici non riescono ad accedere al sito Internet aziendale per acquisire le relative buste paga, circostanza questa verificata anche in sede sindacale.

Tale comportamento aziendale, oltre ad essere in contrasto con le disposizioni di cui alla L. n. 4/1953, impedisce di fatto alle lavoratrici ed ai lavoratori di controllare la correttezza delle retribuzioni corrisposte nonché l'ammontare delle ferie e dei R.O.L. di competenza.

Al riguardo, si rileva ancora che la sig.ra Accurso ha potuto rilevare dalle ultime buste paga che non risultano più indicati le ferie ed i R.O.L. residui, che risultano azzerati o al passivo. Anche altri lavoratori avrebbero subito analoghe inspiegabili "riduzioni" delle ferie e R.O.L. maturati e non goduti.

Tanto premesso, si invita la Spett.le Arma dei Carabinieri, quale stazione appaltante, ad intervenire ed adottare i provvedimenti previsti dall'art. 30 comma 6 D.Lgs. n. 50/2016 a tutela dei diritti della sig.ra Accurso Anna e degli altri lavoratori adibiti all'appalto.

La presente è indirizzata anche alla I.T.L. Milano Lodi affinché, quale Ente preposto alla Vigilanza ex artt. 5 e 6 L. N. 4/1953, previe le opportune verifiche in merito alla segnalazione della mancata consegna dei listini paga di cui sopra, adotti nei confronti di Fabbro S.p.A. le determinazioni del caso.

 

Con i migliori saluti

 

Seguono firme

 

 

Avv.to

Giuseppe Catapano

 

 

Retribuzioni in ritardo

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

ilano, 18 febbraio 2020

Spettabile

SOTRAL s.r.l. Via Gallo n. 18 12032 BARGE f CIMI VIA PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettabile

Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Via Francesco Sforza n. 28 20122 MILANO

VIA PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

E p. c.

Spettabile U.S.I. - C.T.&S. Via Ricciarelli n. 37 20148 MILANO

VIA PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

APPALTO SERVIZI MENSA POLICLINICO DI MILANO

La presente nell'interesse del lavoratore sig. ................................ ......................... (C.F. .....................................), dipendente della SOTRAL s.r.l. adibito presso l'appalto dei Servizi Mensa in oggetto ed associato alla O.S. U.S.I.-C.T.&S., che mi legge in copia.

Il lavoratore da me assistito lamenta il mancato pagamento nei termini contrattuali delle retribuzioni spettanti, a partire dal mese di novembre 2019: più in particolare, le retribuzioni del mese di novembre 2019, 13.ma 2019 e dicembre 2019 sono state pagate per decisione unilaterale del datore di lavoro tramite acconti successivi, con saldo della retribuzione spettante solo in data 28.1.2020.

Attualmente, rispetto alla retribuzione dovuta per il mese dì gennaio 2020 risulta versato unicamente un acconto di €233,00.= in data 11.2.2020, pari a circa un terzo del dovuto.

Analoghi ritardi sono stati posti in essere da SOTRAL s.r.l. nei confronti di tutti i lavoratori addetti all'appalto.

La illegittimità del comportamento del subappaltatore SOTRAL appare evidente, atteso che il ritardato pagamento delle retribuzioni spettanti non è giustificabile ed è contrario alle espresse previsioni del CCNL applicato, oltre a causare un oggettivo disagio al lavoratore che trae il proprio sostentamento dalla retribuzione part-time in godimento.

Tanto premesso, si invita il datore di lavoro SOTRAL s.r.l. a corrispondere immediatamente il saldo della retribuzione di gennaio 2020, rispettando per il futuro i termini di pagamento delle retribuzioni come da contratto.

Si invita altresì la Spettabile Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico, quale stazione appaltante, ad intervenire ed adottare i provvedimenti previsti dall'art. 30 comma 6 D.Lgs. n. 50/2016 a tutela dei diritti del sig. Eboli e degli altri lavoratori adibiti all'appalto.

 

Cordiali Saluti                                                      

 

Seguono firme

 

 

Avv.to

Giuseppe Catapano

 

 

ACCORDO CAMBIO APPALTO

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Verbale DI ACCORDO CAMBIO APPALTO

Il giorno 24.12.2019, c/o la sede dell’Unione Sindacale Italiana (USI-C.T. & S.), si sono incontrate:

  • La società Service Key Spa rappresentato da Alfredo ...................;
  • Consorzio Lancar rappresentato da Domenico ............................;
  • Lancar Servizi Integrati srl rappresentata da Domenico ................;
  • CODESE (delega) rappresentata da Domenico ........................;
  • USI-C.T. & S. – Milano rappresentata da Sandro ......................

 

  1. La ditta Service Key Spa risulta aggiudicataria dell’appalto per il servizio di pulizie civili, facchinaggio e posta presso la sede SIA Spa di Milano via Gonin n. 36, Milano via Lorenteggio n. 257, Milano via Rosellini n. 21 – Macerata via Pannaggi – Località Sforzacosta – Roma Via Ciro il Grande n. 16 a far data 01.01.2010;
  2. La ditta uscente dall’appalto è il consorzio Lancar srl con le consorziate operative Lancar Servizi Integrati srl, Lancar srl, CODESE; 
  3. In data 18/12/2019 il Consorzio Lancar ha comunicato l’elenco del personale, suddiviso per le società consorziate operanti in cantiere, alle OO.SS. e a Service Key;
  4. La Service Key Spa si riserva di verificare l’effettiva presenza continuativa del personale presente negli elenchi ricevuti attraverso l’analisi degli ingressi in cantiere;
  5. Nell’elenco sono presenti gli operatori ....................  Francisco e .................... Evangeline con contratto a tempo determinato con scadenza 31/12/2019, che sono da oltre 4 mesi presenti nell’appalto;
  6. Il Consorzio Lancar nella comunicazione del 20/12/2019 informa che i sigg. .................   Allen B (assunto da Lancar S.I. srl), .................................... Gamal (assunto da Lancar srl) e ................... Catherine (assunta da Lancar srl) resteranno nel proprio organico.

Dopo ampia discussione le parti hanno convenuto quanto segue:

  1. I punti in premessa fanno parte integrante del presente accordo;
  2. Il contratto di riferimento applicato è il CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizie e servzi Integrati/Multiservizi e pertanto il passaggio avviene ai sensi dell’art. 4 comma a) del succitato contratto;
  3. La società Service Key comunica di assumere a far data dell’01.01.2020, con passaggio diretto ai sensi dell’art. 4 del CCNL Servizi di Pulizie/Multiservizi, il personale di cui all’elenco allegato al presente accordo mentenendo invariato il monte ore contrattuale e il livello di inquadramento;
  4. Il personale assente al momento del passaggio per cause che comportino la coservazione del posto di lavoro (Ferie, malattia, infortunio e maternità) saranno assunti al temine dell’evento;

 

Allegati al presente verbale:

  • Comunicazione con elenco del perswonale del Consorzio Lancar suddiviso per le consorziate operative Lancar srl, Lancar S.I. srl, e Codese.

Letto confermato e sottoscritto.

La società Service Key Spa rappresentato da Alfredo ...................;

Consorzio Lancar rappresentato da Domenico .............................;

Lancar Servizi Integrati srl rappresentata da Domenico ....................;

CODESE (delega) rappresentata da Domenico ...................;

p. USI-C.T. & S. – Milano rappresentata da Sandro .................

 

   

Pagina 9 di 49